Sempre Di Natale, Udinese batte Lazio 1-0 e mette nel mirino l'Europa

Udine, 20 apr. (LaPresse) - Sempre lui: Totò Di Natale. Con una prodezza, l'ennesima, del suo bomber l'Udinese batte la Lazio 1-0 nel secondo anticipo della 33/a giornata. La squadra di Guidolin ottiene il terzo successo consecutivo a testimonianza dell'ottimo momento. I biancocelesti crollano gradualmente nella ripresa e confermano invece i problemi in trasferta. E il verdetto del 'Friuli' accende la lotta all'Europa League: i tre punti consentono ai friulani di scavalcare l'Inter ed agganciare a quota 51 proprio i capitolini e la Roma. Tutto è ancora aperto.

SBLOCCA TOTO'. In un primo tempo vivace e giocato a viso a sbloccare il risultato è la squadra di casa. E' il 21' quando Pereyra dipinge un perfetto cross dalla sinistra per Di Natale, che con una splendida semirovesciata batte Marchetti per l'1-0 e il suo 18° gol in campionato. Per il capitano bianconero, quarta rete nelle ultime cinque gare. Un minuto dopo i biancocelesti potrebbero già pareggiare, ma Brkic è bravo a respingere in tuffo sul sinistro di Mauri. Candreva è il più ispirato nelle file dei capitolini, ma la sua squadra è poco concreta in fase offensiva.

TALENTO ZIELINSKI. Nella ripresa, i friulani hanno più di un'occasione per il raddoppio. Al quarto d'ora Basta raccoglie l'involontario assist di Dias ma a tu per tu con Marchetti spara a lato. Due minuti dopo il portiere biancoceleste è strepitoso nel salvare su Zielinski alla conclusione dopo una bella triangolazione con Di Natale. Proprio il giovane polacco sarà tra i migliori del match. Poi è il capitano dell'Udinese, al 20', a spaventare Marchetti con un destro che sfiora il palo. Occasione, anche in questo caso, innescata da un disastroso Dias. Petkovic prova a scuotere la sua squadra inserendo un'altra punta, Floccari, per Mauri. Ma è ancora l'Udinese ad andare vicina alla rete con Di Natale, che servito da Zielinski subisce la rimonta decisiva di Ciani (30'). Stremato, il bomber friulano lascia il posto a Ranegie ricevendo gli applausi del Friuli. La squadra di Guidolin può permettersi di proseguire fino al triplice fischio finale senza il suo uomo-simbolo, perché ora la Lazio sembra non crederci più.

UDINESE-LAZIO 1-0
MARCATORE:
19' pt Di Natale.
UDINESE:
Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Allan, Lazzari, G. Silva; Zielinski (40' st Badu), Pereyra; Di Natale (34' st Ranegie). A disposizione: Padelli, Angella, Heurtaux, Faraoni, Pasquale, Rodriguez, Campos Toro, Merkel, Zielinski, Maicosuel. All. Guidol
LAZIO: Marchetti; Ciani, Dias, Biava; Gonzalez, Ledesma (15' st Hernanes), Onazi, Stankevicius (16' st Ederson); Candreva, Mauri (28' st Floccari); Klose. A disposizione: Bizzarri, Scarfagna, Ciani, Konko, Crecco, Kozak, Rozzi, Saha. All. Petkovic.
ARBITRO:
Guida.
NOTE.
Ammoniti: Lazzari, Domizzi (U); Ledesma, Ederson, Gonzalez (L).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata