Seedorf: Sempre apprezzato Ventura, lavoriamo per rendere Milan più forte

Milano, 31 gen. (LaPresse) - "Le ultime due vittorie del Milan dimostrano il carattere della squasdra, nom molliamo mai ed è un segnale molto positivo. Abbiamo cercato il risultato fino alla fine". Così Clarence Seedorf nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Torino.

A proposito dei granata, il giovane tecnico olandese avverte: "Ho sempre molto apprezzato il calcio di Ventura, ricordo che era fastidioso giocare contro il suo Bari. Il Toro l'ho visto di meno, ma abbiamo visionato alcune gare di campionato e si vede la sua mano nel loro gioco. Sarà una partita difficile, stanno facendo un'ottima stagione. Hanno più punti di noi e dobbiamo continuare a crescere".

Occhi puntata tra i granata su Alessio Cerci. "E' un ottimo talento, che sta facendo bene e per le squadre avversarie c'è sempre un'attenzione in più. La nostra squadra deve pensare a cosa dobbiamo fare noi, perchè abbiamo visto le ultime gare e sono abbastanza cinici. Sarà molto importante capire cosa vogliamo fare noi rispettando il Torino".

"Sono molto contento del mercato, lo stesso penso i tifosi. Io darò del mio meglio per far crescere questi giocatori giovani". Ancora Seedorf nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Torino. "Taarabt e Bibiany, se arriva, sono giocatori che devono ancora affermarsi. Taarabt non lo conosco come persona, ho parlato al telefono con lui spiegandogli che è arrivato in un grande club. Ha voglia di fare. Va inquadrato con calma, senza dargli etichette. Può aiutarci, perchè quando hai talento è già una buona base", spiega il tecnico olandese.

Un Milan che ha ora una rosa motlo ampia soprattutto in attacco. "Nel calcio ci sono tante partite e la forza delle grandi squadre è avere giocatori che possono entrare e fare la differenza", dichiara. Soddisfazione anche per l'arrivo di Essien, che "ci sta dando già una grande mano con la sua esperienza". Un Seedorf che sta lavorando a stretto contatto con Galliani sul mercato, una sorta di manager all'inglese. "Per ora c'è grande sintonia sulla strada da intraprendere e questo è molto importante. A fine stagione spiegheremo le nostre mosse, i tifosi possono stare tranquilli che tutto quello che si fa è per migliorare la situazione. Il mercato di gennaio è un mercato particolare, in cui è molto difficile trovare i migliori in ogni ruolo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata