Scudetto alla Juve, 3 giocatori su 10 ci avevano scommesso
ROMA - Grazie alla vittoria contro il Palermo, la Juventus vince il suo secondo scudetto consecutivo con tre giornate d'anticipo. Tre scommettitori su dieci hanno visto giusto: il 28,6% dei giocatori bwin ha puntato sulla Juventus Campione d'Italia. Non esattamente un plebiscito, dunque, se si pensa che il 21,7% aveva dato fiducia al Napoli di Mazzarri, più volte pericolosamente vicino ai bianconeri in questa stagione. Gli altri si erano divisi tra Roma (17,8%), Inter (14,5%) e Milan (12%). Più netto il cammino bianconero in quota: a inizio luglio la Juventus campione era a 2,30 sulla lavagna di bwin, ma già dopo le prime amichevoli estive la quota era stata abbassata fino all'1,90 di inizio stagione. Sei successi e l'unico stop (0-0) in casa della Fiorentina avevano portato la quota fino a 1,60 a metà settembre. Poi ancora giù dopo le vittorie contro Roma e Napoli: il tricolore per i bianconeri a 1,40. Un solo balzo in alto per la quota, che è salita nuovamente a 1,60 dopo la sconfitta interna contro l'Inter, ma il cammino della Juventus si è raddrizzato presto fino ad arrivare a 1,15 subito prima di Natale. Il mese di gennaio di alti e bassi, solo un successo in quattro partite, ha riportato lo scudetto a 1,40, ma è stato l'ultimo sussulto in lavagna. Conte ha ritrovato i suoi e il distacco sul Napoli si è fatto più netto: a marzo il titolo era a 1,15 ad aprile le scommesse sono state chiuse quando l'offerta era, ormai, simbolica, 1,02. SA/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata