Scontri Roma, Marino al telefono con sindaco di Rotterdam

Roma, 23 feb. (LaPresse) - Il sindaco di Rotterdam, Ahmed Aboutaleb, ha chiamato oggi pomeriggio il suo omologo di Roma, Ignazio Marino, per parlare dei gravi disordini del 18 e 19 febbraio, di cui si sono resi protagonisti gli hooligan del Feyenoord in trasferta nella capitale per un incontro di Europa League. Entrambi i sindaci hanno sottolineato il profondo legame che da sempre lega i due Paesi e le due città, e sia Marino che Aboutaleb hanno sposato l'ipotesi di organizzare a Rotterdam un'amichevole tra le nazionali di calcio di Olanda e Italia, per restituire la centralità allo sport e ai suoi valori e per raccogliere fondi. Lo comunica una nota stampa del Campidoglio. La proposta, si legge nel comunicato, "ora è al vaglio delle rispettive Federazioni nazionali, le uniche titolate a decidere se e quando calendarizzare l'incontro".

"Ho ribadito al sindaco di Rotterdam che i sentimenti di amicizia e stima che legano olandesi e italiani non possono venir oscurati dal comportamento incivile e irrispettoso per Roma di qualche migliaio di violenti", ha sottolineato Marino. Ahmed Aboutaleb ha anticipato a Marino che "sono in corso diverse iniziative di raccolta fondi, a Rotterdam, ad Amsterdam e anche a Roma, per raccogliere le risorse necessarie a ripagare i danni causati dalla violenza dei tifosi. A voler contribuire - ha spiegato il primo cittadino di Rotterdam - sono intellettuali, aziende e singoli uomini d'affari, e renderò personalmente note le offerte tra 72 ore".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata