Sci, CdM: Paris altro podio in Val Gardena, 2° in SuperG. Vince Jansrud. Vonn regina Val d'Isere

Val Gardena, 20 dic. (LaPresse) - Kjetil Jansrud ha vinto il SuperG della Val Gardena valido per la Coppa del Mondo di sci alpino. Per il fenomeno norvegese è il quarto successo su cinque SuperG in questa stagione, con il tempo di 1'33"87 ha preceduto un grande Dominik Paris. L'azzurro si conferma dopo il podio di ieri, costretto alla resa per soli 0.46 centesimi.

Terzo posto per l'austriaco Hannes Reichelt a 0.54 centesimi. Ottima nel complesso la prova degli italiani, con Christof Innerhofer quinto a 0.59 centesimi e Matteo Marsaglia settimo a 0.77 centesimi. Lontano Werner Heel, attualmente solo 24° a 2"17 mentre è uscito di gara Peter Fill. Nella classifica della Coppa del Mondo, Jansrud domina con 592 punti contro i 440 dell'austriaco Marcel Hirscher. Paris è terzo con 345 punti.

Lindsey Vonn ha vinto la discesa libera della Val d'Isere valida per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile. La campionessa americana con il tempo di 1'44"47 ha preceduto la tedesca Viktoria Rebensburg di 0.19 centesimi e la austriaca Elisabeth Goergl di 0.19 centesimi. Settimo posto per la slovena Tina Maze, leader della Coppa del Mondo, a 0.48 centesimi. Migliore delle italiane Daniela Merighetti, nona a 0.68 centesimi dalla Vonn. La gara - ancora in corso - è stato brevemente interrotta per una rovinosa caduta della giovane norvegese Lotte Smiseth Sejersted. In classifica generale comanda sempre la Maze con 596 punti, seguita dall'austriaca Anna Fenninger (oggi 11/a) con 327. Terza la Vonn con 312 punti.

Nelle trenta sono presenti pure Verena Stuffer diciannovesima, Johanna Schnarf ventiduesima, Elena Fanchini ventisettesima e Nadia Fanchini trentesima. Più lontane Francesca Marsaglia e Sofia Goggia, con quest'ultima che ha rischiato un padio di volte di cadere ma fortunatamente ha reagito, mostrando di avere completamente recuperato dall'infortunio al ginocchio che le ha fatto perdere praticamente l'intera scorsa stagione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata