Schumacher, dall'Inghilterra: moglie Corinna vuole portarlo a casa

Londra (Regno Unito), 29 mar. (LaPresse) - Si susseguono periodicamente indiscrezioni e fughe di notizie sulle condizioni di Michael Schumacher, l'ex campione del Mondo di Formula 1 da tre mesi ricoverato all'ospaedale di Grenoble dopo una caduta sugli sci che lo ha costretto ad un periodo di coma indotto. L'ultimo 'spiffero' venuto fuori dalla stanza del ospedale universitario dove è ricoverato Schumi è quello riportato dal tabloid inglese The Sun, secondo cui la moglie Corinna starebbe pensando di riportarlo a casa, nella loro villa sul lago di Ginevra per continuare le cure. D'altronde le condizioni di Schumacher sono stabili da tempo, con i medici che hanno deciso di intraprendere un lento risveglio dal coma farmacologico.

Sempre secondo il Sun, la Corinna sarebbe pronta a spendere una parte ingente del ricchissimo patrimonio di famiglia per ricostruire in na stanza della casa (si parla di 10 milioni di sterline, circa 12 milioni di euro), lo stesso ambiente di terapia intensiva presente in Ospadale in modo da proseguire il trattamento tra le mura domestiche sperando in un risveglio che avrebbe del miracoloso. "I miracoli accadono, naturalmente, e un uomo ricco come lui può pagarsi le cure migliori. Anche se tutto il denaro del mondo non può risolvere quello che è successo a lui", avrebbe rivelato al Sun un amico della famiglia Schumacher che ha chiesto ovviamente di restare rigorosamente anonimo.

"La famiglia si sta preparando anche ad un futuro di immobilita' permanente", ha aggiunto sempre la fonte misteriosa. Per l'amico di Schumi citato dal Sun, "sarebbe come rompere la fede con la speranza, un tradimento all'idea di un miracolo. La famiglia è sempre al suo capezzale e sta condividendo la speranza e l'amore per lui, con quella di milioni di fans in tutto il mondo. Non possono pensare ad una sconfitta perchè sarebbe la sua fine".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata