Scherma, anche la sciabola donne conquista l'oro ai mondiali
Un altro Dream Team femminile di scherma: si tratta dell'ottava medaglia per l'Italia ai Mondiali di scherma di Lipsia

Dopo il trionfo del Dream Team del fioretto a squadre, anche quello della sciabola si dimostra il migliore del mondo. Le azzurre (Irene Vecchi, Loreta Gulotta, Rossella Gregorio e Martina Criscio) hanno vinto l'oro nella finale a squadre contro la Corea del Sud ai mondiali di Lipsia.

Le azzurre si sono imposte nettamente sulla Corea del Sud della campionessa olimpica di Londra2012, Kim Jiyeon, siglando così il 'grande slam' dato che la medaglia d'oro va in bacheca assieme al titolo europeo conquistato lo scorso mese di giugno a Tbilisi, a cui si aggiunge anche la Coppa del Mondo di specialità. I festeggiamenti sono partiti dopo la stoccata di Rossella Gregorio che ha sancito il 45-27 in una finale dove il 'Dream Team' ha dominato dal primo all'ultimo parziale. 

Il quartetto azzurro aveva superato in semifinale la Francia col punteggio di 45-42. L'Italia torna così su un podio iridato nella sciabola femminile a squadre, a distanza di 14 anni dall'edizione di L'Avana 2003. In precedenza, le ragazze del ct Giovanni Sirovich avevano superato la Bielorussia col punteggio di 45-34 e poi il Messico ai quarti di finale per 45-30.

"L'avevo sognata una vittoria cosi ma la realtà è più bella del sogno. Ce l'abbiamo messa tutta ed adesso eccoci qua". È il commento di Rossella Gregorio dopo la vittoria dell'oro nella finale della sciabola a squadre femminile ai Mondiali di scherma di Lipsia. Il quartetto azzurro composto dalla salernitana, da Irene Vecchi, Loreta Gulotta e Martina Criscio ha superato in finale la Corea del Sud. "Se il bronzo era insperato, questa medaglia l'abbiamo voluta e costruita", così la Vecchi, già bronzo nella gara individuale. "╝ il frutto di un percorso lungo che adesso ci porta su questo podio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata