Scandalo Rio: Lochte squalificato per dieci mesi
Il nuotatore è stato punito per aver inventato la storia dell'aggressione con pistole

Il nuotatore statunitense Ryan Lochte non potrà partecipare a gare per dieci mesi dopo lo scandalo scoppiato alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Lochte si era inventato la storia - poi smentita - di aver subito un'aggressione con pistole. La sanzione è stata imposta dal Comitato Olimpico degli Stati Uniti (USOC): Lochte non potrà partecipare ai Mondiali di nuoto di Budapest del luglio 2017.

LEGGI ANCHE Rio, Lochte: Chiedo scusa, ho imparato la lezione

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata