Sampdoria, Mihajlovic: Abbiamo perso meritatamente ma non facciamo drammi

Roma, 5 gen. (LaPresse) - "La Lazio oggi ha dimostrato in tutto di essere più forte di noi. Non abbiamo fatto la nostra solita partita dal punto di vista della cattiveria e abbiamo perso meritatamente. Bisogna imparare dagli sbagli e preparare la partita con l'Empoli che sarà un'altra gara difficile". Il tecnico della Sampdoria Sinisa Mihajlovic analizza così la sconfitta subita all'Olimpico (3-0) con la Lazio. "Per la prima volta non siamo stati la Samp, non siamo stati aggressivi anche se nei primi 35 minuti la partita è stata equilibrata, avremmo potuto sfruttare meglio le ripartenze - ha evidenziato ai microfoni di Sky Sport - Ma abbiamo sbagliato troppi passaggi semplici. Prendere due gol poi in tre minuti ci ha tagliato le gambe, e abbiamo trovato un Felipe Anderson che oggi sembrava Cristiano Ronaldo. E' l'unico che ci ha creato difficoltà, ha spaccato la partita ed è stato nettamente il migliore in campo".

Mihajlovic vuole archiviare al più presto la sconfitta. "Dobbiamo rimboccarci le maniche, vedere gli sbagli ma no facciamo drammi e andiamo avanti per la nostra strada - ha proseguito l'allenatore serbo - Rode perdere, ma ci sta sbagliare una partita. Se devo perdere meglio farlo con la Lazio che con qualche altra squadra". In chiusura, una battuta sul mercato. "Per colpa del mercato abbiamo 4-5 giocatori che con la testa sono da un'altra parte - ha sottolineato - Non mi sembrava il caso di metterli in campo e rischiare una brutta figura io e loro. Speriamo che finisca il prima possibile e di prendere qualche giocatore. Per me è un incidente di percorso, spero anche per i miei giocatori. Una volta può succedere, due sono troppe", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata