Sampdoria, Ferrero inibito 3 mesi: Purtroppo non siamo su 'Scherzi a parte'

Roma, 15 dic. (LaPresse) - Tre mesi di inibizione per il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero. Lo ha stabilito il Tribunale Federale Nazionale della Federcalio, presieduto dall'avvocato Sergio Artico, che ha inflitto anche un'ammenda di 10000 euro al numero uno del club blucerchiato e di 35000 euro al club ligure. L'inibizione riguarda le parole lesive espresse da Ferrero il 26 ottobre scorso durante la trasmissione 'Stadio Sprint' nei confronti del presidente dell'Inter Erick Thohir, definito "un filippino" dal numero uno della Samp.

"Buonasera amici miei. Oggi è successo qualcosa che ha dell'incredibile (ma vero!), e purtroppo non siamo su 'Scherzi a parte'". Così il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha commentato la notizia dell'inibizione di tre mesi ricevuta dal Tribunale Federale della Federcalcio per le frasi lesive nei confronti del presidente dell'Inter Erick Thohir. "Io ringrazio tutti i tifosi delle squadre di calcio italiane che la Mia Samp & Doria ha incontrato e incontrerà, per la simpatia e il rispetto dimostratomi - ha proseguito in una nota pubblicata sul sito ufficiale del club ligure - Vorrei anche ringraziare gli arbitri italiani, che ogni domenica, pur sotto pressioni pazzesche, a volte intimidazioni o aggressioni, fanno rispettare su tutti i campi le regole che il calcio si è dato più di un secolo fa, e senza le quali non sarebbe il gioco più bello, più amato e più seguito al mondo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata