Sampdoria bestia nera Juventus: 3-2 ai bianconeri in rimonta

Genova, 18 mag. (LaPresse) - La Sampdoria si conferma bestia nera della Juventus. I bianconeri campioni d'Italia concludono un campionato trionfale con una sconfitta (3-2) sul campo di Marassi, contro i blucerchiati già vincitori nel match di andata. La squadra di Conte passa in vantaggio, ma subisce la rimonta dei padroni di casa e a nulla serve la rete di Giaccherini in pieno recupero. La squadra di Rossi si congeda dal suo pubblico rompendo il digiuno dopo 10 gare senza successi. Nonostante la fitta pioggia, il match è vivace e ricco di emozioni. E' la Juve a creare il primo vero pericolo con una sventola di Quagliarella respinta in tuffo da Da Costa (11'). Ancora il portiere doriano deve intervenire di piede sul tentativo da fuori di Chiellini, 'sporcato' da Gastaldello (21'). Quattro minuti dopo, passano i bianconeri: Pirlo pesca in area Quagliarella, la conclusione dell'attaccante non lascia campo a Da Costa.

Alla mezz'ora, Eder rimette i suoi in carreggiata trasformando il rigore concesso per una trattenuta di Chiellini su Icardi: 1-1. Il pareggio galvanizza i padroni di casa che si rendono pericolosi con Icardi e De Silvestri. Nel finale di tempo, si rivedono i bianconeri che insidiano la porta dei liguri con una conclusione di Quagliarella su cui salva tutto Mustafi (40') e poi un colpo di testa di Chiellini, con palla alta sulla traversa (42'). La ripresa si apre nel segno dei bianconeri, vicini alla rete in un paio di occasioni con Quagliarella. Poi ci prova Padoin, sul cui tentativo è bravissimo Da Costa (10'). Tuttavia è la Sampdoria ad andare in gol due minuti dopo: la firma è quella di De Silvestri, che trova la perfetta incornata su azione di calcio d'angolo: 2-1. La replica bianconera è affidata a Quagliarella, ma la sua conclusione sul cross di Giovinco è debole (25').

Sugli sviluppi di un contropiede, la Samp firma il tris alla mezz'ora con Icardi: dopo una gran cavalcata Estigarribia serve il gioiello blucerchiato che insacca per il 3-1. Nel finale, l'infortunio al polso di Bendtner, costretto ad uscire, lascia la Juventus in dieci perché Conte ha già esaurito i tre cambi. Nonostante questo i campioni d'Italia riescono a riaprire la gara con il destro vincente di Giaccherini in pieno recupero (46'), sull'angolo di Lichtsteiner. Ma non c'è più tempo per la rimonta.

SAMPDORIA-JUVENTUS 3-2

MARCATORI: 25' Quagliarella (J), 31' Eder (S), 12' st De Silvestri (S), 30' st Icardi (S), 45' st Giaccherini (J).

SAMPDORIA: Da Costa, Mustafi, Gastaldello, Castellini; De Silvestri, Obiang, Palombo (21' st Munari), Poli, Estigarribia (39' st Berardi); Eder (35' st Sansone), Icardi. A disposizione: Romero, Berni, Savic, Rodriguez, Maresca, Poulsen, Soriano, Maxi Lopez. All. Rossi.

JUVENTUS: Storari (35' st Rubinho); Caceres, Bonucci, Chiellini; Isla, Padoin (29' st Lichtsteiner), Pirlo, Giaccherini, De Ceglie; Quagliarella, Giovinco (29' st Bendtner). A disposizione: Buffon, Barzagli, Vidal, Marchisio, Peluso, Vucinic, Matri. All. Conte.

ARBITRO: Gervasoni.

NOTE. Ammoniti: Icardi (S).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata