Samp, agente Icardi: Nessun accordo con l'Inter, c'è anche il Napoli

Napoli, 12 feb. (LaPresse) - "Noi rappresentiamo in Italia Abian Morano che è l'agente di Icardi. In realtà non è vero niente di quanto riportato oggi dai giornali che davano per fatto il passaggio di Mauro all'Inter". Così l'agente italiano di Mauro Icardi e di Modibo Diakitè, Pino Letterio, intervenuto quest'oggi sulle frequenze di radio Kiss Kiss Napoli. "Noi stiamo lavorando per un rinnovo con la Sampdoria perchè troviamo molto carino nei confronti di Garrone, di Sagramola e di Osti trovare un accordo. Poi magari prenderemo una decisione insieme. Non abbiamo espresso nessuna preferenza nè per l'Inter nè per il Napoli", ribadisce.

Poi Letterio annuncia che "tra le altre cose con il Napoli ci incontreremo la settimana prossima per parlare di Icardi, di Diakitè e anche di altri giovani interessanti che abbiamo in procura". Sull'ipotesi di portarlo a Napoli anche se Mazzarri non dovesse rinnovare, l'agente del giovane argentino dichiara: "Il progetto prescinde dall'allenatore, è un discorso che prescinde dalla presenza o meno di Mazzarri nella prossima stagione come allenatore del Napoli. Il progetto tecnico che c'è a Napoli e prescinde dalla conferma di Mazzarri. Certo che nella testa di Bigon c'è la speranza che Walter rimanga anche l'anno prossimo però le operazioni proseguono disgiunte".

Una decisione sul futuro di Icardi verrà presa comunque non prima di fine stagione. "Morano voleva poter mettere sul tavolo tutte le opzioni, sicuramente la piazza di Napoli lo affascina. La scelta deve essere fatta in modo razionale. Sicuramente Mauro non va mandato in un club che non ha una progettualità - spiega Letterio - perchè se non c'è un progetto su di lui e se la società non crede davvero in Mauro è inutile optare per una soluzione che anche se vantaggiosa dal punto di vista economico poi non ti fa crescere dal punto di vista professionale. Nel calcio, purtroppo, di meteore se ne sono viste tante e per Mauro vogliamo solo il massimo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata