Rummenigge: Guardiola è il più grande allenatore al mondo

Monaco (Germania), 24 giu. (LaPresse) - "Abbiamo lavorato molto per convincere Guardiola, già due anni fa durante un torneo estivo avevamo parlato con lui, ha un legame speciale con il Bayern. Dai contatti avuti con lui avevamo capito che era molto interessato a venire qui. Così gli abbiamo chiesto se era disponibile ad allenare dal 1 luglio". Il vicepresidente del Bayern Monaco Karl-Heinz Rummenigge nella conferenza stampa di presentazione di Pep Guardiola ha svelato alcuni retroscena in merito all'accordo tra il tecnico spagnolo e la società bavarese. "E' un grande onore e una grande fortuna averlo qui, perché sicuramente è il più grande allenatore al mondo - ha proseguito Rummenigge nella conferenza riportata da Sky Sport 24 - Negli anni scorsi al Barcellona ha dimostrato il suo valore, è un legame che entrambi volevamo, sia la società che Guardiola, non è stato complicato trovarci. Siamo molto felici di esserci riusciti". Un binomio che, secondo il vicepresidente del Bayern, farà bene a tutta la Bundesliga. "Siamo convinti che avrà un effetto positivo anche per la Bundesliga - ha evidenziato l'ex colonna del Bayern - Crediamo che possa alzare ulteriormente il livello del calcio tedesco".

Rummenigge è convinto che la pressione non sarà un problema per il nuovo allenatore del Bayern. "Siamo ben consapevoli di come lavora Pep, credo che nei prossimi mesi approfondiremo ancora di più. Sono orgoglioso di avere a disposizione il suo talento e non credo che la pressione conterà più di tanto - ha assicurato il vicepresidente del club bavarese - Lavorare con un uomo come Guardiola credo sia un privilegio. Sono convinto che vivremo un'altra stagione fantastica, l'obiettivo rimane quello di vincere titoli - ha aggiunto Rummenigge - credo che quello più complicato sia la Bundesliga perché ci sono 34 partite, mentre il più bello è quello appena vinto a Londra, la Champions League. La Bundesliga comunque è pr noi molto importante - ha ricordato - siamo secondi nel ranking Uegfa perché il Barcellona grazia a Guardiola è davanti a noi. E' grazie al suo lavoro se sono ancora in testa alla classifica", ha concluso il numero due del Bayern Monaco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata