Roma, Trapattoni: Garcia bravo, ma ha sbagliato a dire 'vinciamo scudetto'

Roma, 26 nov. (LaPresse) - "La Roma ha disputato un ottimo tempo, giocando con personalità. Ma c'è stato qualche piccolo errore, e succede che ci siano queste delusioni. Ma la classifica non è completamente persa". Giovanni Trapattoni analizza così il pareggio dei giallorossi in casa del Cska Mosca, con i russi capaci di raggiungere l'1-1 in pieno recupero. "Una circostanza maledetta, una cosa che ti mette il morale sotto i piedi", spiega il tecnico ai microfoni di Tele Radio Stereo. Trapattoni elogia poi il tecnico dei capitolini Garcia, "è un ragazzo intelligente, ha già avuto belle esperienze internazionali, si è calato subito nella realtà del nostro calcio, che è molto conciso, redditizio, in un ambiente non facile come Roma. Ha dimostrato equilibrio anche nel dialogo, si è fatto seguire della squadra".

Tornando al finale del match di ieri, l'allenatore di Cusano Milanino commenta: "In quel momento bastava andare a giocare dall'altra parte, non seguire sempre lo stesso copione, anche se in quel momento sei così teso dal risultato che ti sfugge un particolare. Spero che Garcia senta questa frase". Trapattoni offre poi la sua analisi sulla situazione del calcio italiano: "Non è così in recessione, ci sono periodi di rinnovo generazionale. Siamo ancora competitivi, forse meno spettacolari ma sempre competitivi, la nostra disciplina tattica ci porta ad ottenere dei risultati". Quanto all'Inter, secondo Trapattoni "Mancini riuscirà a metterla in ordine, anche se ha preso in mano un gatto non tanto facile da domare. La Juventus? Non è irraggiungibile, è una squadra solida nella sua struttura, deve lottare su più fronte, avrò momenti deboli quando campionato entrerà nel vivo in primavera". Quindi, Trap riserva piccola una critica a Garcia: "Io non avrei mai detto 'vinceremo il campionato'".

FUTURO - "Sono stato contattato dalla Grecia, ma per il momento vogliono tenere uno di loro. La Costa d'Avorio? Avevo già fatto l'iniezione anti vaiolo", spiega il tecnico. "Sono sempre in contatto, io ho dato la mia disponibilità a 3-4 nazionali, vediamo con chi arriverò a concordarmi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata