Roma, Stekelenburg: Deluso perchè volevo Fulham, ora darò il massimo

Roma, 1 feb. (LaPresse) - "Mi dispiace veramente che l'affare con il Fulham sia saltato. Avrò bisogno di un po' di tempo per riprendermi, ma sono un professionista, e quindi adesso mi concentro sul tornare titolare alla Roma". Così il portiere della Roma, Maarten Stekelenburg, al sito olandese 'sport-promotion.nl', dopo il mancato trasferimento agli inglesi del Fulham. Fermato praticamente quando era già a Londra, il nazionale olandese è stato costretto a rientrare alla base perchè la Roma non è riuscita a trovare un'alternativa negli ultimi minuti di mercato. "E' proprio un duro colpo, mi aspettavo che questa vicenda finisse diversamente. E' per me una battuta d'arresto pesante", ha detto sconsolato Stekelenburg che quindi finirà la stagione alla Roma.

Il portiere gialloroso non si nasconde: "Non vedevo davvero l'ora di andare al Fulham per iniziare una nuova avventura. Si tratta di un ottimo club in un campionato che non è così male. Mi piacerebbe sicuramente andarci, mi dispiace davvero, ma è successo, ho solo bisogno di un po' di tempo per elaborarlo". Da parte di Stekelenburg, comunque, nessuna axccusa al club giallorosso. "Non posso davvero accusare nessuno in questo caso. La Roma ha messo in chiaro fin dall'inizio che mi avrebbe venduto solo se avesse trovato un sostituto all'altezza. I club erano d'accordo - racconta - e anche il mio agente Rob Jansen. Eravamo lì di persona con il Fulham, in attesa che la Roma trovasse il mio sostituto. Beh, non e' successo e questa è la realtà". Un trasferimento che potrebbe essere rinviato solo di qualche mese, ma fino a Giugno nei pensieri di Stekelenburg ci sarà solo la Roma: "La mia prima sfida ora è il posto da titolare da riconquistare. Poi vedremo in estate come staranno le cose", ha concluso il portiere olandese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata