Roma, presentato Manolas: Benatia il passato, io il presente. Voglio lo scudetto e far bene in Europa

Roma, 27 ago. (LaPresse) - "Gli obiettivi del club sono grandi. Io punto allo scudetto, come tutta la squadra. Possiamo andare avanti anche in Champions". Si è presentato così Kostas Manolas, il nuovo difensore della Roma presentato oggi in conferenza stampa a Trigoria.

"Volevo venire a Roma: tante persone mi hanno parlato bene del club. I loro consigli e la mia testa mi hanno portato qui", ha aggiunto il centrale ellenico. "Ho avuto offerte da grandi club, inclusa la Juve. Ma è stata una mia scelta venire qui, alla Roma", ha ribadito Manolas.

L'ex Olympiakos è chiamato a un compito difficile, non far rimpiangere Mehdi Benatia passato al Bayern Monaco: "E' stato un bravissimo calciatore. Ma ora lui rappresenta il passato, io il presente". Il nuovo difensore giallorosso si è detto pronto a scendere in campo già sabato per l'esordio in campionato contro la Fiorentina: "Questo lo deciderà Garcia. Io mi sento pronto non al 100% ma al 120%. Come mi sento fisicamente? Sono al 100%: ho fatto tutta la preparazione estiva e tre amichevoli".

"So che il club ha grandi aspettative e io mi sento all'altezza di queste. Lavorerò sodo per non deludere il club", ha dichiarato ancora Manolas a Trigoria. "Non so se sarò titolare: farò del mio meglio per meritare un posto", ha detto ancora il greco. Un Manolas che a Roma trova anche un suo compagni di nazionale. "Qui alla Roma ho sempre ammirato Torosidis, in passato Dellas. Un giocatore che mi piace molto nel mio ruolo? Tiago Silva". "A Trigoria mi sono subito sentito di fare parte di una grande famiglia. Torosidis mi sta aiutatando molto", ha ribadito. Infine una curiosità sulla scelta del numero 44. "L'ho scelto perché sia il 4 che il 24 erano occupati. Mi piace molto il numero 4, nel 44 ho trovato il numero giusto", ha concluso Manolas.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata