Roma, Luis Enrique: Totti? Non vogliamo rischiarlo

Roma, 22 ott. (LaPresse) - "Riguardo Francesco, stiamo aspettanto il suo miglioramento, non vogliamo rischiare con nessuno". Così l'allenatore della Roma, Luis Enrique, a proposito delle condizioni fisiche di Totti, nella conferenza stampa di presentazione della partita casalinga contro il Palermo.

Sull'attaccante, Marco Borriello, Luis Enrique spiega che "sono contento di averlo in squadra, ma la formula per il calciatore che non gioca è dover lavorare di più. Stesso discorso per Borini, che quando l'ho messo in campo ha giocato bene. Vale anche per Bojan, Osvaldo e Lamela". Sulla difesa, con Juan vicino alla sua prima convocazione, l'allenatore spagnolo dichiara che "posso ancora scegliere Cassetti centrale, che non piace a nessuno. Ho già scelto ma non ve lo dico".

Luis Enrique ha commentato poi le dichiarazioni del dirigente giallorosso, Franco Baldini, che ha spiegato che lo spagnolo ha un grande ascendente sui suoi calciatori. "Gli aneddoti non hanno importanza, hanno importanza i risultati, è sempre cosi. C'è tanta voglia di lavorare e di essere vicino alla squadra, ho bisogno di dedicarmi tanto al mio lavoro. Ci saranno allenatori che faranno il loro lavoro in meno tempo e meglio di me, ma ognuno segue il suo cammino".

"Adesso il derby e superato, ci sono Palermo, Genoa e Milan, ne riparleremo alla gara di ritorno", ha aggiunto Luis Enrique. Lo spagnolo parla di un ciclo di partite "importantissimo, ci sono 9 punti a disposizione, e tre gare in una settimana implica uno sforzo fisico".

Per quanto riguarda la sconfitta nel derby, Luis Enrique aggiunge che "nei calciatori sicuramente, è stata una settimana speciale. Dopo una gara di grande intensità la partita seguente manca un po' di questo atteggiamento, ma adesso mi aspetto una gara intensa al 100%. I tifosi hanno visto lo sforzo, sento solo appoggio da parte loro".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata