Roma, Garcia replica ad Allegri: Sue parole non ci mettono pressione, vogliamo vincere

Roma, 21 nov. (LaPresse) - "La parole di Allegri? Non c'è bisogno di dichiarazioni esterne per avere voglia e fame di vincere. La pressione ce la mettiamo noi, siamo ambiziosi: vogliamo vincere tutte le partite, ma l'unica che conta è quella di domani". Lo ha detto Rudi Garcia, allenatore della Roma, nella conferenza stampa alla vigilia della gara contro l'Atalanta in riferimento alle parole del tecnico della Juve secondo cui se i giallorossi non dovessero vincere lo scudetto "sarebbe un fallimento".

"L'obiettivo è qualificarci per la prossima Champions, l'ambizione è vincere lo scudetto. Avremo una serie di gare importanti prima di Natale, la prima è domani. Poi ci saranno gare di alto livello e dobbiamo considerare che giocheremo sette finali: la più importante è quella di domani", ha aggiunto ancora Garcia a proposito delle ambizioni della Roma. Per quanto riguarda le condizioni della squadra in vista della trasferta contro l'Atalanta, Garcia ha detto: "A parte Mapou, che è tornato infortunato, gli altri vanno bene. Anche gli africani hanno avuto il tempo giusto per recuperare e giocare a Bergamo. E' una gara importantissima, mi auguro che parleremo di questo, è l'unica cosa d'attualità che trovo interessante. Siamo tutti concentrati su questa sfida". Garcia ha poi annunciato che domani in porta giocherà "Morgan De Sanctis, è buono avere uno come lui che tiene svegli tutti e parla così con la difesa". Una Roma che dopo la sosta sperava di recuperare qualche infortunato ma non è stato così: "Abbiamo recuperato Astori, Florenzi e Borriello. Aspettiamo Maicon, abbiamo perso Yanga-Mbiwa ma è possibile perdere un giocatore che ha giocato tutte le partite. Tutti i club che fanno tante gare hanno problemi. Noi siamo su una discesa riguardo questi problemi, stiamo recuperando quasi tutti".

Ancora sull'assenza di Maicon e sulle difficoltà in difesa dove gli uomini sono contati: "Per domani non sarà convocato, ma sta migliorando e speriamo tornerà al 100% perchè è vero che siamo costretti a giocare sempre con gli stessi. Ma nonostante le assenze siamo la seconda miglior difesa, avendo subito solo un gol su azione e in fuorigioco". In questo momento la Roma è perfetta in casa ma non vince in trasferta da due mesi: "Il mio avviso lo conoscete, quando si gioca due volte col Bayern Monaco in pochi giorni può succedere che ci siano due sconfitte ma non solo per la Roma. E' difficile avere un bilancio positivo dopo aver affrontato grandi squadre: abbiamo fatto 8 vittorie su 11 partite e a parte il primo tempo di Napoli sono contento di quello che ha fatto la squadra".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata