Roma, carica Garcia: A Milano per vincere. Totti? Lasciatelo tranquillo

Roma, 8 mag. (LaPresse) - "Non penso alle altre squadre, penso solo alla mia. Voglio sottolineare una parola in questa conferenza stampa, concentrazione. L'obiettivo è vincere la partita che giochiamo, quindi andiamo a Milano per fare tre punti". Rudi Garcia, allenatore della Roma, presenta così la sfida contro il Milan, altra tappa cruciale nella rincorsa al secondo posto che vede coinvolte anche Lazio e Napoli. Tra i rossoneri, il tecnico ritroverà l'ex Destro: "Sappiamo che è un giocatore talentuoso, ma ora è un giocatore del Milan. Detto questo, non bado agli altri, ma solo alla nostra prestazione". Sulle condizioni di Doumbia e Keita: "Si sono allenati normalmente, domani valutiamo. Siamo a 30 ore dalla partita. Anche Ljajic - informa Garcia - sta migliorando, forse ci sarà anche lui, ma non è ancora il momento di dirlo". Keita "può essere a disposizione per tutta la partita, si sente bene. Ho tante scelte, mi piace farle per il bene della squadra e per vincere la partita".

Il cambiamento tattico applicato nelle ultime uscite "è una scelta del momento, per alcune partite specifiche", chiarisce il tecnico. "In certe occasioni ho scelto di giocare più bassi e compatti, con il contropiede, dopo essere passati in vantaggio. Io mi adatto solo per fare gol e per dare problemi all'avversario. Non mi adatto all'avversario. Possiamo fare di modo di adattarci per cancellare determinate qualità dell'altra squadra, tipo con l'attacco del Napoli". Sul momento di Totti: "Lasciatelo tranquillo. Lui è un grande campione, ogni settimana si parla di lui. Per noi è un giocatore importante. Può iniziare la gara dal primo minuto, può subentrare, ma conta solo vincere a Milano". Sul futuro ancora incerto di Nainggolan: "Dobbiamo mantenere la concentrazione, nessuno deve pensare alle proprie situazioni. Non è il momento per il mercato o per la rosa dell'anno prossimo, si deve pensare solo al campo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata