Roma: Autori cori razzisti non sono nostri tifosi

Roma, 21 mag. (LaPresse) - "Quello che è accaduto domenica scorsa è terribile e inaccettabile. La AS Roma non considera i responsabili di tali fatti come suoi tifosi". La società giallorossa in una nota sul sito ufficiale condanna i cori razzisti dei suoi sostenitori all'indirizzo di Mario Balotelli, che hanno portato alla decisione del giudice sportivo di chiudere la Curva Sud per la prima partita di campionato della stagione 2013/14. "Le azioni di questo gruppo ristretto sono detestabili e danneggiano la nostra società e i nostri fedeli tifosi che rispettano le leggi - prosegue il comunicato - Non abbiamo ancora ricevuto un rapporto dettagliato dalla Lega o dalla Federazione, ma continueremo a lavorare con loro e con le forze dell'ordine per garantire che venga fatto tutto il possibile per identificare e bandire i responsabili dagli stadi di calcio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata