Roma 2024, Malagò: Ferita rimarrà aperta per moltissimo tempo
"Siamo usciti da signori e con stile" ha sottolineato il presidente del Coni

 Su Roma 2024 "la ferita rimarrà aperta per moltissimo tempo". Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a 'La Politica nel Pallone' su Gr Parlamento. "Dal primo minuto del giorno dopo abbiamo puntato su altri progetti siamo usciti da signori e con stile ce lo hanno riconosciuto tutti anche chi era contrario, accettando non il risultato sul campo, perché la partita non è stata giocata, ma delle regole di buonsenso ovvero che non ci si può candidare senza l'accordo con tutti", aggiunge.

Malagò fa poi una riflessione sulle tre candidate rimaste ancora in gara. "Noi Avevamo tre competitor, Budapest, Los Angeles e Parigi - dice - non e' un mistero che Los Angeles e Parigi erano le nostre rivali più accreditate. Negli Usacontro ogni pronostico ha vinto Trump contro la Clinton che era una grande sostenitrice di Los Angeles. Sembrava dovesse succedere chissà cosa ma la candidatura è ripartita forse più forte di prima. In Francia, il presidente Hollande ha deciso addirittura di non ricandidarsi. Era il primo sponsor di Parigi ma nessuno ha pensato di staccare spina alla candidatura".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata