Roland Garros, storica Errani: batte Kerber ed è in semifinale

Parigi (Francia), 5 giu. (LaPresse) - Sara Errani si qualifica per le semifinali del Roland Garros. La tennista azzurra ha battuto la tedesca Angelique Kerber, numero 10 del mondo, in due set con il punteggio di 6-3, 7-6 (2) in 1 ora e 42 minuti di gioco.

La Errani ha giocato una partita praticamente perfetta, dominando il primo set e tenendo botta al ritorno della tedesca nella seconda frazione. Bravissima l'azzurra a recuperare ben quattro volte un break di svantaggio nel secondo set, prima di chiudere al tie-break con un secco 7-2. Per la tennista romagonola è la prima semifinale in carriera a Parigi e in generale in una prova del Grande Slam. Prossima avversaria l'australiana Samantha Stosur, testa di serie numero 6.

La Errani è la quinta azzurra a raggiungere le semifinali in uno torneo dello Slam. Dopo le due finali di Francesca Schiavone, per il terzo anno di fila un'italiana giocherà almeno le semifinali sulla terra parigina. Risultato che conferma il salto di qualità fatto dalla 25enne romagnola, già capace quest'anno di vincere tre titoli ad Acapulco, Barcellona e Budapest.

La Errani, arrivata a Parigi da numero 24 del ranking Wta, da lunedì salirà in 14esima posizione diventando la nuova numero uno d'Italia. Dovesse conquistare la finale entrerebbe tra le top ten, terza italiana di sempre dopo Flavia Pennetta e Francesca Schiavone.

"E' stato durissimo, ma quando sei nei quarti in un torneo dello Slam la fatica non la senti, non la puoi sentire", questo il commento di Sara a fine match. L'azzurra non vuole proiettarsi ancora al possibile obiettivo finale: "Ora non ci penso, devo essere brava a restare carica e concentrata. Sono molto contenta ma il torneo non è finito. Sto giocando bene da diversi mesi, magari non sono tanto abituata a tutte queste attenzioni, a queste interviste, alle tv, ma tanto ci ripensa il mio coach a mettermi in riga". "L'importante - sottolinea - è conservare la solita routine e presentarsi al meglio al prossimo impegno". Da romagnola è inevitabile un pensiero alle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia. "La prima dedica - spiega Errani - è per loro, per la gente di quelle zone, per loro è un momento molto difficile. Con le altre ragazze stiamo provando a raccogliere dei fondi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata