Rivera: Mi chiedo come abbia fatto Inter a stare in testa
"L'Inter? Mi sono chiesto ieri sera come abbia fatto a stare tutto quel tempo in testa alla classifica"

"L'Inter? Mi sono chiesto ieri sera come abbia fatto a stare tutto quel tempo in testa alla classifica". Così Gianni Rivera, ai microfoni dell'emittente umbra 'Radio Onda Libera', a proposito del derby di ieri sera dominato dal Milan (3-0). "Ho visto una squadra molto più propositiva del solito, non mi sembrava la stessa di tante occasioni precedenti. Per il futuro bisognerà aspettare, difficile dire cosa potrà cambiare dopo una singola partita - ha proseguito l'ex stella rossonera - Juventus o Napoli per lo scudetto? Sono le migliori del campionato e credo che il duello durerà fino all'ultimo. L'equilibrio è assoluto. Difficile dire chi la spunterà".

 

L'associazione dei piccoli azionisti del Milan vorrebbe il ritiro della maglia numero 10 del Milan come già fatto per la 6 di Baresi e la 3 di Maldini, ma Rivera ha ammesso di non  essere "d'accordo come non lo sono stato quando ritirarono le altre due. L'unica maglia da togliere per me era quella di Pelè - ha evidenziato - Cosa consiglierei a un giovane? Io non sognavo ma giocavo per il piacere di farlo e perché mi divertivo. Alla base di tutto ci sono passione e serietà, accettando le regole semplici dello sport che poi sono anche quelle della vita. L'importante è non abbattersi mai". Sul calcio di oggi l'ex giocatore del Milan ha spiegato che "non avrei mai voluto vedere l'involuzione tecnica - ha concluso - Ogni tanto qualche buon giocatore si vede ma bisogna tornare ai se

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata