Rio, Zaytsev: Vittoria più bella della mia carriera, sogno continua
Italvolley batte gli Usa e vola in finale. Lo schiacciatore: "Il finale del quarto set è stato allucinante"

"Abbiamo raggiunto la finale, è una grande emozione. Credo sia la vittoria più bella della mia carriera. E il torneo non è finito. L'obiettivo di migliorare il bronzo di Londra è stato raggiunto, però il sogno va avanti". E' il commento di Ivan Zaytsev, schiacciatore della Nazionale azzurra di volley, dopo la vittoria contro gli Stati Uniti che proietta l'Italia alla finale per l'oro dei Giochi di Rio.

Il giocatore di Perugia analizza il crollo del terzo set, dove "è mancata la reazione che si è vista nel resto della partita. Abbiamo perso il secondo malamente con quei tre muri consecutivi, lì ho visto che abbiamo mollato un po'. Per quello mi sono arrabbiato, e mi sono detto 'adesso è veramente tosta'. Però - aggiunge l'azzurro - dal cambio di campo, da quel terzo set terribile, siamo rientrati, ci siamo guardati negli occhi ed è stata una sensazione mistica. Incroci lo sguardo del compagno e lui ti trasmette quella carica e quel desiderio di non mollare. E' stato bellissimo. Abbiamo iniziato a crederci sempre di più, il finale del quarto set è stato allucinante".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata