Rio, non strinse mano a israeliano: escluso judoka egiziano
Si tratta di Islam El Shehaby che aveva combattuto con Or Sasson

Islam El Shehaby, il judoka egiziano che, al termine di un incontro, si era rifiutato di stringere la mano all'israeliano Or Sasson, è stato ufficialmente escluso dai Giochi di Rio de Janeiro. Lo rende noto il Comitato olimpico internazionale, spiegando che la decisione è stata presa proprio dalla squadra egiziana.

 Al termine del match il portavoce della federazione internazionale di Judo, Nicolas Messner, aveva precisato che gli atleti non sono obbligati a stringersi la mano, ma solo ad effettuare il saluto di rito con l'inchino cosa che l'egiziano ha fatto. "In ogni caso dopo i Giochi analizzeremo l'accaduto per vedere se esistono dei presupposti per prendere decisioni a riguardo", aveva aggiunto alla Reuters. Il Comitato olimpico internazionale aveva rimproverato il judoka egiziano, definendo il suo comportamento "contrario alle regole del fair play". La squadra egiziana, però, ha deciso di escludere Islam El Shehaby dai Giochi, dopo aver "condannato con forza" il suo gesto.


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata