Rio, Lupo-Nicolai: Felici per la medaglia, i brasiliani più forti
Il duo azzurro del beach volley ko per 2-0

Un pizzico di rammarico per il mancato ora, ma tanta gioia per la medaglia d'argento. E' lo stato d'animo di Daniele Lupo e Paolo Nicolai dopo la sconfitta nella finale del torneo olimpico di beach volley contro i brasiliani Alison-Bruno a Copacabana. "Abbiamo dato tutto. Loro sono sicuramente la coppia più forte del mondo e lo hanno dimostrato, complimenti a loro. Noi abbiamo fatto tutto quello che si poteva, poi non possiamo essere perfetti", argomenta Nicolai. "Eravamo qui con l'obiettivo di provare a fare una medaglia - prosegue l'abruzzese -, al colore non ci pensavamo. Quello era il nostro obiettivo, anche se prima di partire non eravamo sicuri di farcela". A fare la differenza anche la maggior esperienza dei brasiliani. "Loro sono giocatori abituati a giocare finali - dice ancora Nicolai -, sono campioni del mondo, hanno grande consapevolezza e sanno giocare a beach volley. Abbiamo provato a metterli sotto pressione, ma ne sono usciti da campioni. Speravo in un epilogo diverso, ma va bene così". Di poche parole ma dai concetti chiari Daniele Lupo. "Sono felice per la medaglia - racconta -, loro hanno giocato meglio mentre noi abbiamo sbagliato un po' troppo. Speriamo che questa medaglia faccia crescere ulteriormente il movimento italiano". Archiviata la finale persa, Lupo ritrova vigore parlando del futuro. "Ci riproveremo a Tokio", la promessa del 'maestro'. Musica per le orecchie degli appassionati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata