Rio, giallo su rapina a Lochte: due nuotatori Usa bloccati sull'aereo
Bentz e Conger trattenuti in Brasile per raccoglie le loro testimonianze sull'episodio

I nuotatori statunitensi Gunnar Bentz e Jack Conger sono stati bloccati e fatti scendere da un aereo all'aeroporto di Rio dalla polizia locale mentre stavano per tornare negli Stati Uniti. La decisione è stata presa su indicazione della magistratura brasiliana che sta indagando sul caso che ha coinvolto l'olimpionico Ryan Lochte, rapinato mentre era in taxi. Il Comitato olimpico americano ha confermato che Bentz e Conger, oro nella staffetta 4x200 metri stile, sono stati interrogati in quanto anche loro presenti a bordo della vettura in compagnia di James Feigen e Lochte al momento della rapina. Anche Feigen e Lochte hanno ricevuto un ordine di non lasciare il Brasile, ma i due atleti hanno già fatto ritorno negli Stati Uniti. Per la magistratura carioca, secondo il quotidiano O Globo, avrebbero dato versioni contraddittorie sull'episodio. Secondo fonti della agenzia Reuters il giudice starebbe considerando di chiedere ai nuotatori di tornare in Brasile per testimoniare o di farlo negli Stati Uniti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata