Rio 2016, strappo muscolare per Bolt: olimpiade in forse
Il campione è determinato a recuperare in tempo

Usain Bolt è determinato a recuperare in tempo per partecipare alle Olimpiardi di Rio dopo l'infortunio che lo ha costretto fuori dai campionati nazionali giamaicani. Il 29enne sei volte medaglia d'oro olimpica e campione del mondo nei 100m, 200m e staffetta 4x100m, ha subito uno strappo al bicipite femorale durante il primo turno di prove di alto livello della Giamaica a Kingston.


Bolt ha poi rilasciato una dichiarazione su Twitter che diceva: "Dopo aver sentito dolore al tendine del ginocchio dopo il primo turno la scorsa notte e poi di nuovo nella semifinale stasera sono stato visitato dal capo medico dei Campionati Nazionali che mi ha diagnosticato uno strappo di primo grado. Ho presentato un certificato medico per essere esonerato dalla finale 100m e il resto dei campionati nazionali. Cercherò immediatamente di curarmi nella speranza di tornare in forma per l'anniversario dei Giochi di Londra il 22 luglio e guadagnare il pass per le Olimpiadi di Rio".


La federazione di atletica giamaicana (Jaaa) consente deroghe per ragioni mediche se un atleta è in grado di dimostrare che un infortunio gli ha negato la possibilità di competere alle prove, ma Bolt deve dimostrare la sua idoneità, il che significa che la sua performance nel Diamond League a Londra potrebbe rivelarsi cruciale per la sua speranza di selezione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata