Rio 2016, judo fa gioire Italia: Basile oro, Giuffrida argento
Il 21enne regala al Bel Paese il 200° oro nella storia delle Olimpiadi, grande prova anche per la 22enne

Una serata indimenticabile per il judo italiano, con Fabio Basile che regala al Bel Paese il 200° oro nella storia delle Olimpiadi e Odette Giuffrida che conquista una comunque stupenda medaglia d'argento. E' dai Giochi di Montreal 1976 che l'Italia sale almeno una volta sul podio alle Olimpiadi. Un Basile strepitoso fa rivivere le imprese che furono già del grande Ezio Gamba e di Pino Maddaloni travolgendo alla sua prima olimpiade tutto e tutti nella categoria -66kg. Il 21enne di Rivoli, alle porte di Torino, ha battuto in finale con uno Ippon spettacolare il coreano Baul An dopo appena 1 minuto e 24 secondi di gara. Basile, che corre per il gruppo sportivo dell'Esercito, si è guadagnato il pass per le Olimpiadi grazie alla medaglia di bronzo vinta ai Campionati Europei di Kazan e alla finale nel Grand Prix di Tbilisi.

LEGGI ANCHE Rio 2016, medaglia d'oro a Basile nel judo: Italia tocca quota 200

Un torneo perfetto quello disputato dall'azzurro: dopo aver battuto con un Ippon agli ottavi l'azero Nijat Shikhalizada, ha sconfitto ai quarti il mongolo Tumurkhuleg Davaadorj sempre con un Ippon. Judoka aggressivo e di grande tecnica, era uno dei punti fermi in vista di Tokyo 2020, ma ha letteralmente bruciato le tappe. A soli 21 anni in carriera vanta già un oro, un argento e due bronzi tra Europei e Mondiali giovanili, senza dimenticare il terzo posto ai Giochi del Mediterraneo 2013 quando aveva solo 19 anni.

LEGGI ANCHE Rio 2016, argento Giuffrida nel judo, oro a kosovara Kelmendi

Ma la storica giornata del judo italiano ha anche un'altra protagonista: Odette Giuffrida che sul tatami di Rio si regala un magnifico argento nella categoria 52kg. Una cavalcata memorabile anche quella della judoka romana, classe 1994, che prima di battere in semifinale la cinese Ma aveva superato nei quarti la romena Andreea Chitu. In finale l'azzurra si è arresa di fronte a Majlinda Kelmend, che a sua volta ha scritto la storia regalando al Kosovo la prima storica medaglia d'oro alle Olimpiadi. Anche la Giuffrida come Basile è tesserata per l'Esercito, in carriera vanta un'oro ai Campionati europei Cadetti e un argento ai Mondiali nella stessa categoria, in seguito ha vinto l' oro europeo a livello juniores e un bronzo ai Mondiali sempre nella categoria juniores. Nel 2016 la 22enne judoka italiana ha vinto il Grand Prix di Tbilisi ed è giunta terza nel Grand Slam di Baku, una annata coronata in modo splendido con l'argento a Rio de Janeiro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata