Rio 2016, Comitato Usa: Atleti preoccupati da zika rinuncino
Il comitato olimpico a stelle e strisce ha preso una posizione in vista dell'edizione brasiliana dei giochi

Il Comitato olimpico degli Stati Uniti ha comunicato alle federazioni sportive nazionali che gli atleti e il personale preoccupati per la loro salute in relazione al virus Zika dovrebbero valutare di rinunciare alle Olimpiadi di agosto a Rio de Janeiro. La comunicazione è stata trasmessa durante una conference call, hanno riferito due persone che vi hanno assistito. Le autorità sanitarie sospettano che il virus, trasmesso dalla zanzara aedes aegypti, quando contratto da donne incinte possa causare la microcefalia, sindrome in cui il cranio ha dimensioni minori del normale. L'organizzazione mondiale della sanità il primo febbraio ha dichiarato l'emergenza internazionale di salute pubblica, mentre l'istituto Centers for Disease Control and Prevention degli Stati Uniti sta consigliando alle donne incinte o che intendano iniziare una gravidanza di non viaggiare nei luoghi in cui la malattia è più diffusa. In Brasile, dallo scorso anno sono stati confermati più di 400 casi di microcefalia. Il legame con il virus zika è fortemente sospettato, ma non confermato.

 

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata