Rio2016, molesta 2 cameriere: arrestato pugile Marocco
Il 22enne avrebbe chiesto prestazioni in cambio di denaro

Il pugile marocchino Hassan Saada, di 22 anni, è stato arrestato a Rio de Janeiro per l'accusa di molestie sessuali nei confronti di due cameriere al Villaggio olimpico. Stando a quanto riferito dai media brasiliani, la giudice Larissa Nunes Saly ha ordinato la detenzione per 15 giorni, che potrebbero impedire la sua partecipazione alle gare.

Secondo la polizia, Saada avrebbe aggredito martedì le due donne, che hanno sporto denuncia. Avrebbe invitato una di loro a fare una fotografia insieme, poi l'avrebbe immobilizzata contro una parete, appoggiandosi a lei con il corpo e tentando di baciarla. Avrebbe palpeggiato la seconda cameriera e poi le avrebbe chiesto prestazioni sessuali in cambio di denaro. Il marocchino avrebbe fatto il suo debutto ai Giochi sabato, nella gara contro il turco 23enne Mehmet NadirIdade Unal.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata