Rio2016, acqua è verde: chiusa piscina tuffi
Dopo le polemiche impianto sarà sottoposto a un trattamento a base di cloro

Il comitato organizzatore dei Giochi di Rio ha reso noto che la piscina dei tuffi è stata chiusa in mattinata per effettuare un trattamento a base di cloro per far tornare l'acqua alla sua colorazione normale dopo le polemiche dei giorni scorsi per l'acqua verde. Pertanto agli atleti non è stato possibile allenarsi nella piscina principale dell'impianto di gara. "Speriamo non significhi ci siamo tuffati in qualcosa di pericoloso in questi ultimi due giorni", ha twittato l'inglese Tom Daley. Altro motivo che ha indotto alla chiusura alla piscina l'acqua gelata visto il maltempo che da due giorni imperversa su Rio con pioggia e vento.

L'improvviso cambiamento del colore dell'acqua aveva scatenato l'ironia della rete e le proteste degli atleti impegnati nella gara. "Vabbè, abbiamo provato anche l'ebrezza di tuffarci in un lago oggi. Che schifo", aveva scritto su Twitter Tania Cagnotto, argento insieme a Francesca Dallapè nel trampolino sincro da tre metri.

Due giorni fa Mario Andrada, portavoce del comitato organizzatore di Rio 2016, in merito ai timori legati al colore verde dell'acqua della vasca dell'impianto 'Maria Lenk'. aveva rassicurato tutti: "Non c'è nessun rischio per la salute degli atleti".  "Si tratta - aveva spiegato - di un problema legato all'alcalinità dell'acqua", ha spiegato Andrada in conferenza stampa. Assicurando che "non c'è nessun rischio per la salute degli atleti", il portavoce ha spiegato che "il problema sarà risolto a breve. Entro stasera l'acqua tornerà a essere di colore azzurro".


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata