Ranieri: Tevez? Vedremo, ora la squadra ha un suo equilibrio

Milano, 16 gen. (LaPresse) - "Piano piano stiamo riportando l'Inter alla sua dimensione, che è quella di stare nella parte alta della classifica. Ma non abbiamo ancora fatto nulla, siamo ancora lontani dalla vetta, dobbiamo continuare con questa umiltà, con questo spirito di sacrificio", così l'allenatore dell'Inter Claudio Ranieri, intervenendo telefonicamente a 'Radio anch'io Sport', commentando la vittoria nel derby con il Milan ieri sera. "Non voglio fare confronti con altre squadre o come ha giocato il Milan ieri sera. Sappiamo i difetti che abbiamo", continua il tecnico nerazzurro. "Per cercare di riavvicinarci alla vetta dovevamo infilare vittorie consecutive - spiega Ranieri - non c'era altra possibilità. Adesso vedo che la squadra sta conquistando autostima".

"Ho sempre detto che dovevamo aspettare la fine del girone d'andata, ora domenica ci manca la partita con la Lazio per completare la prima fase del campionato. Questa squadra, data troppo presto per finita, sta dimostrando di avere ancora molto da dare. Valuteremo con il presidente che cosa possiamo fare e se dobbiamo farlo", così Ranieri entrando in tema mercato. "Come uomo vero - continua il mister nerazzurro - questa squadra, che era caduta, ha trovato, dentro di sé, la grande voglia di rialzarsi. Mi piace questo spogliatoio e questo spirito".

Inevitabile un commento sul grande obiettivo del mercato nerazzurro, Carlos Tevez: "Ribadisco quanto già detto: adesso gli equilibri ci sono, ci siamo compattati, Tevez è un campione, ma non gioca da tanto tempo, bisogna quindi capire quanto può dare questo ragazzo e quanto può togliere. Sono queste le valutazioni che faremo. Decideremo insieme con il presidente. Non lo conosco da molto tempo, ma ho un buonissimo rapporto con lui e ci capiamo molto bene", precisa Ranieri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata