Ranieri: Strada dell'Inter non è libera da incidenti

Milano, 12 dic. (LaPresse) - Il tecnico dell'Inter Claudio Ranieri in conferenza stampa presenta la sfida di domani contro il Genoa. Guai però ad attribuire alla gara con i liguri qualche significato particolare: "Non c'è nessun significato, se non quello di mettere altri tre punti importanti nella nostra classifica - ha ammesso l'allenatore dell'Inter - Dobbiamo andare avanti e lavorare, è inutile fare proclami. Dobbiamo far bene contro una squadra che sta facendo molto bene, ha diversi giocatori nuovi che hanno avuto bisogno di tempo per integrarsi. Il tifoso genoano è molto caloroso, fa volare la propria squadra in casa, sarà una grandissima partita", ha sottolineato Ranieri.

"Giudicateci dopo il derby". Telegrafico Ranieri nella risposta a chi gli chiedeva se l'Inter non riprendesse gli allenamenti un po' tardi (il 2 gennaio) rispetto alle altre squadre, anche in virtù della sfida contro il Milan del 15 gennaio. "Quello che conta è la classifica - ha aggiunto il mister nerazzurro - noi dobbiamo andare avanti per la nostra strada che non è così libera da incidenti. Zitti e pedalare". "Le parole di Moratti? Le parole positive fanno sempre piacere, sono un miele per l'anima - ha ammesso Ranieri - Lo ringrazio. Ma lo dico ancora una volta: quello che lui vede è perchè mi viene trasmesso dai giocatori, a vederli anche oggi in allenamento erano uno spettacolo".

"Non avere Sneijder vuol dire non avere un pezzo da novanta. Voglio che le cose le prendiamo piano piano, non voglio rischiare nulla". Così si è espresso in conferenza stampa il tecnico dell'Inter a proposito del recupero del trequartista olandese.

"Situazione creata a causa delle voci di mercato estive? Queste sono voci che escono anche magari in controllate e non veritiere. Non le prendo in considerazione - ha detto Ranieri - Io giocatore se mi sento al centro del progetto faccio il massimo, non credo ci sia nervosismo o nulla, io mi aspetto il miglior Sneijder. Dobbiamo essere un attimo più cauti, ma il miglior Sneijder lo vorrebbero tutti gli allenatori", ha concluso il tecnico nerazzurro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata