Ranieri: Costruiamo un grande Leicester, sono ambizioso

Londra (Regno Unito), 18 dic. (LaPresse) - Claudio Ranieri si dice convinto che questa stagione può essere l'inizio di qualcosa di grande per il Leicester. Una vittoria contro l'Everton domani garantirebbe alle 'Volpi' il primo posto a Natale e solo una squadra in quella posizione negli ultimi cinque anni, il Liverpool nel 2013-14, non è poi riuscita a conquistare il titolo a fine stagione. Ranieri ha sempre sostenuto che il raggiungimento dei 40 punti, la quota-base per la permanenza in Premier League, resta l'obiettivo tuttavia il tecnico italiano ha accolto con favore il giudizio di Alex Ferguson secondo cui il Leicester può vincere la Premier. "Ho letto che chi è primo a Natale vince il campionato, bla, bla... ma questo è uno strano campionato. Tutto è strano", ha detto Ranieri. "Forse è giusto ascoltare Sir Alex, perché non è coinvolto in questa corsa".

"Certo che mi piacerebbe vincere", ha aggiunto. "A chi non piacerebbe vincere la Premier League? Sir Alex conosce bene le corse di cavalli e come i cavalli arrivano negli ultimi 10 metri o 100 metri. Io voglio che i miei cavalli arrivino al termine della gara". "Quest'anno, per noi, è un buon momento per costruire. Ora, nessuno crede al Leicester. Spero che nei prossimi, pochi anni, ognuno metta il Leicester in cima alla classifica. Voglio essere al top per la prossima stagione". "Il proprietario mi ha chiesto di salvarci. Il resto sta a noi. Sono molto ambizioso. Spero che i giocatori siano ancora più ambiziosi di me". Jamie Vardy e Riyad Mahrez, grandi protagonisti della stagione sorprendente del Leicester, sono diventati in breve oggetti del desiderio del mercato, già nella finestra di gennaio. Ranieri ha insistito sul fatto di aver detto loro "di non andare da nessuna parte. Gli ho consigliato che è molto meglio, per loro, continuare con noi. Continuiamo insieme, possiamo migliorare per far crescere la squadra".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata