Rabobank chiude sponsorizzazioni: Ciclismo non è più pulito

L'Aia (Olanda), 19 ott. (LaPresse/AP) - La banca olandese Rabobank terminerà il suo impegno di sponsorizzazione nel ciclismo professionistico, spiegando di non avere più fiducia nel mondo delle due ruote in seguito alla pubblicazione del rapporto dell'Usada, l'agenzia antidoping americana, su Lance Armstrong. A fine 2012 la banca olandese metterà fine, dopo 17 anni, al suo sostegno alle squadre professionistiche maschili e femminili. "La decisione è stata presa a malincuore", ha spiegato Bret Bruggink, membro del consiglio di amministrazione della Rabobank, aggiungendo che la banca non è più convinta che "il mondo del ciclismo professionale internazionale sia in grado di creare uno sport pulito ed onesto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata