Qual. Euro 2016, Inghilterra a valanga. Ok Spagna e Russia

Torino, 5 set. (LaPresse) - L'Inghilterra travolge 6-0 in trasferta San Marino e fa un passo in avanti forse decisivo per la qualificazione alla fase finale di Euro 2016. Tutto facile per i ragazzi di Roy Hodgson, che sbloccano però il risultato su un rigore di Rooney concesso per un fallo di mani inesistente in area. Il tocco era infatti di un giocatore inglese. Il centravanti del Manchester non perdona e raggiunge Bobby Charlton a quota 49 gol in nazionale, record assoluto. Le altre reti sono un autogol di Brolli, poi a segno anche Barkley, Walcott due volte e Kane. Sempre nel gruppo E, successo di misura dell'Estonia sulla Lituania per 1-0 con gol di Vassiljev nella ripresa.

Gol ed emozioni a Basilea, dove la Svizzera va sotto 2-0 contro la Slovenia e poi vince in rimonta 3-2. Novakovic e Cesar a cavallo dei due tempi illudono gli sloveni. Drmic e Stocker all'80' e all'84' pareggiano il risultato, poi ancora Drmic al 94' trova il gol dell'incredibile vittoria. Un successo che consente alla Svizzera di consolidare il secondo posto nel gruppo E alle spalle dell'Inghilterra, che deve per ora rimandare la festa per la qualificazione alla fase finale. Inghilterra prima nel girone con 21 punti, seguita da Svizzera con 15, Estonia a 10.

In serata la Spagna, priva dello juventino Morata, supera 2-0 la Slovacchia e la aggancia al comando del gruppo C di qualificazione a Euro 2018. Partita risolta nel primo tempo dalla squadra di Del Bosque, a segno al 5' con Jordi Alba e al 30' con Andres Iniesta su rigore. In campo 60' nella Slovacchia Hamsik, poi sostituito dopo una prova non brillantissima. Nel pomeriggio uccesso dell'Ucraina sulla Bielorussia per 3-1. Per i padroni di casa a segno Kravets, Yarmolenko e Konoplyanka su rigore. Di Kornilenko, sempre su rigore, il gol della Bielorussia. Successo di misura per il Lussemburgo per 1-0 sulla Macedonia con gol di Thill nel recupero.

Nel Gruppo G, fondamentale vittoria della Russia per 1-0 in casa contro la Svezia. Dimenticato l'ormai ex ct Fabio Capello, i russi approfittano dell'uscita nell'intervallo di Ibrahimovic per infortunio. Il gol decisivo porta la firma di Dzyuba al 38'. In serata successo di misura dell'Austria per 1-0 contro la Moldavia. Decide un gol di Junuzovic nella ripresa. Con uno Jovetic ancora in gran spolvero, il Montenegro supera 2-0 il Liechtenstein. L'attaccante dell'Inter prima serve l'assist per il vantaggio di Beqiraj e poi firma il raddoppio nella ripresa. Nella classifica del girone, guida sempre l'Austria con 19 punti davanti alla Svezia con 12, seguono Russia con 11 e Montenegro con 8.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata