Quadarella: "Un reality? Perchè no? Sarebbe divertente"
La campionessa europea di nuoto (tre ori a Glasgow) risponde così a una domanda del magazine "Spy". "I divieti? Se ti comporti bene..."

"Se mi facessero una proposta per partecipare a un programma televisivo, come un reality show, accetterei: perché no? Non mi hanno ancora offerto nulla, ma la televisione si sta interessando a me tra interviste e altri passaggi in tv". La 19enne Simona Quadarella, la nuova regina del nuoto, erede designata di Federica Pellegrini, si confessa al magazine 'Spy' nel numero in edicola domani, venerdì 17 agosto. E riguardo al veto di Fabio Basile, olimpionico del judo, al quale è stata proibita dalla sua Federazione la partecipazione al 'Grande Fratello Vip', commenta: "Penso che se uno si comporta bene può partecipare, in linea di massima, a qualsiasi reality. L'importante è rimanere se stessi e dare un'immagine positiva. Si può dare il peggio o il meglio di sé indipendentemente dal tipo programma televisivo che può piacere o meno".

"Questa popolarità che mi è piombata addosso non è facilissima da gestire, però tutto questa curiosità attorno a me mi diverte", aggiunge l'atleta vincitrice di tre ori (400, 800 e 1500 stile libero) agli Europei di Glasgow. A proposito della sua vita personale, Quadarella racconta: "Non sono fidanzata, ma mi piacerebbe incontrare un ragazzo dal fisico sportivo e che abbia tanti interessi. Ma per adesso vado al mare con le mie amiche. Prima a Lignano Sabbiadoro, e poi con un'altra amica del cuore a Tulum, in Messico. Prima di andar via ho fatto shopping con i soldi guadagnati nelle gare e ho comprato magliette e costumi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata