PyeongChang 2018, cerimonia di apertura con la sorella di Kim, sgarbo degli Usa
Un tentativo diplomatico contro tensioni e conflitti internazionali, ma Pence diserta la cena coi dirigenti delle due Coree

Con i fuochi d'artificio ha preso il via la cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di PyeongChang allo Stadio olimpico. Gli atleti sudcoreani e nordcoreani hanno sfilato insieme dietro una bandiera bianca con il disegno in blu della penisola coreana, a rappresentare la Corea unita. Gli atleti indossano tutti un cappotto lungo bianco con una unica parola scritta sulla schiena, 'Korea', accompagnati da una canzone folk tradizionale, l'Arirang.

Quello che sfila è il tentativo diplomatico di far giocare insieme tensioni e conflitti internazionali. Doppia stretta di mano tra il presidente sudcoreano Moon Jae-in  e Kim Yo-Jong, la sorella del leader nordcoreano Kim Jong-un. E' la prima volta dal 1953 che un membro della famiglia Kim al potere in Corea del Nord mette piede su suolo sud-coreano.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata