PyeongChang 2018: a 15 anni Zagitova batte record, Kostner è sesta: "La gara resta aperta"
Fuori invece Giada Russo che ha concluso l'esercizio al 27° posto

Sofia Goggia è la nuova campionessa olimpica di discesa libera. Sulla pista di Jeongseon la sciatrice bergamasca ha chiuso in 1'39"22 precedendo di nove centesimi la norvegese Ragnhild Mowinckel, già argento nel gigante, e la statunitense Lindsey Vonn, l'altra grande favorita della vigilia, staccata 47 centesimi. Per l'Italia si tratta della nona medaglia, la terza d'oro ai Giochi di PyeongChang dopo quella di Arianna Fontana nello short track e di Michela Moioli nello snowboard cross. Fuori invece le altre azzurre in gara: Nadia Fanchini e Federica Brignone sono state protagoniste di due brutte cadute, senza conseguenze. Out anche Nicol Delago.

Goggia, all'esordio nella rassegna a cinque cerchi, aveva ottenuto la sua prima vittoria in carriera proprio a Jeongseon nel marzo scorso. In questa stagione, sempre in discesa libera, si è imposta invece a Bad Kleinkirchheim e a Cortina d'Ampezzo. La sciatrice bergamasca, scesa con il pettorale numero 5, diventa così la prima azzurra nella storia a vincere una discesa libera olimpica. Per lo sci alpino si tratta della seconda medaglia in questi Giochi dopo quella di bronzo di Federica Brignone nel gigante.

PATTINAGGIO DI FIGURA. È sesta Carolina Kostner dopo il programma corto del pattinaggio artistico. L'atleta ha eseguito il programma sulle note di Ne me quitte pas chiudendo a 73.15 punti (35.06 di elementi tecnici e 38.09 di componenti del programma). Davanti la 15enne dell'Oar, Alina Zagitova, che ha superato la collega campionessa del mondo, Evgenia Medvedeva, battendo il record con un punteggio di 82.92. Non disputerà la gara di libero, attesa venerdì, Giada Russo che ha concluso l'esercizio al 27° posto con 50.88 punti (25.90 di elementi tecnici e 25.98 di componenti del programma). "Non è stata la mia prestazione migliore, - ha detto Kostner - ero un po' traballante nel secondo atterraggio del mio secondo salto ma il resto è stato molto buono. Sono onorata di far parte dei migliori pattinatori e spero che la mia prossima esibizione possa essere migliore". "È sempre una grande emozione in una qualsiasi delle mie Olimpiadi (è la quarta, ndr), è qualcosa che probabilmente dirai ai tuoi nipoti un giorno - ha aggiunto - spero che, con l'esperienza che ho, io possa essere di aiuto ispirazione e motivazione per i più giovani pattinatori, sarebbe un grande privilegio".

SNOWBOARD. Niente finale di big air, specialità di snowboard introdotta proprio in queste Olimpiadi di PyeongChang, per Alberto Maffei. L'azzurro ha realizzato il punteggio di 77.50 punti chiudendo al dodicesimo posto e mancando così l'accesso in finale.

FREESTYLE. Brady Leman ha vinto la medaglia d'oro nello ski cross di freestyle. L'atleta canadese ha preceduto lo svizzero Marc Bischofberger e il russo, che gareggia sotto bandiera neutrale, Sergey Ridzik. I due italiani in gara, Stegan Thanei e Siegmar Klotz, sono usciti agli ottavi di finale.

PELLEGRINO-NOECKLER SOLO QUINTI. L'Italia non va oltre il quinto posto nella team sprint maschile a tecnica libera di sci di fondo ai Giochi Olimpici di PyeongChang. La coppia formata da Federico Pellegrino e Dietmar Noeckler, vicecampioni del mondo a Lahti (ma in tecnica classica), non è riuscita a lottare per le medaglie chiudendo in 16'14"81, a quasi 19 secondi dalla Norvegia, dominatrice assoluta davanti alla Russia, sotto bandiera neutrale (+1"71) e alla Francia, bronzo (+2"02). "Oggi davanti andavano come dannati, abbiamo dato tutto, sono stati quattro anni intensi molto belli. Non abbiamo niente da recriminare. Oggi era l'occasione per mettere la ciliegina sulla torta. Non l'abbiamo messa, ma comunque la torta c'è". Lo ha detto Federico Pellegrino commentando il quinto posto ottenuto in coppia con Dietmar Noeckler: "Non possiamo che essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto noi e tutto il team per portare qui un'Italia competitiva - ha aggiunto l'azzurro, argento nella sprint individuale - Il mio obiettivo era una medaglia, non dico che ero sicuro ma quasi di portarla a casa in questa gara di oggi e invece è arrivata nella sprint individuale. Per me è stata una grande soddisfazione essere qui ed essere competitivo".

HOCKEY DONNE. La Finlandia conquista la medaglia di bronzo nel torneo femminile di hockey su ghiaccio. Nella 'finalina' per il terzo/quarto posto la Finlandia ha battuto 3-2 la Russia, che gioca sotto bandiera neutrale. Canada e Stati Uniti si contenderanno l'oro nella finale di domani.

FONDO. Gli Stati Uniti hanno vinto la medaglia d'oro nella team sprint femminile di sci di fondo. La coppia formata da Kikkan Randall e Jessica Diggins ha battuto al fotofinish la Svezia. Bronzo alla Norvegia, giunta quasi a tre secondi (+2"97). Con questa medaglia Marit Bjoergen diventa l'atleta più medagliata nella storia delle Olimpiadi Invernali con 14 medaglie, superando il biatleta norvegese Eonar Bjoerndalen, fermo a 13. 

BOB A 4 DONNE.  La Germania ha vinto la medaglia d'oro nel bob a 4 femminile, con il tempo totale di 3.22.45. Medaglia d'argento per gli Stati Uniti d'America, staccati di appena 0.07 secondi. Bronzo per il Canada a 0.44. Assente l'Italia, da segnalare il 19esimo e il 20esimo posto rispettivamente di Giamaica e Nigeria.

PATTINAGGIO VELOCE. La Norvegia ha vinto la medaglia d'oro nell'inseguimento a squadre maschile di pattinaggio velocità, con il tempo di 3'37"32. Argento per la Corea del Sud, bronzo all'Olanda. Sesta l'Italia nella finale C contro il Giappone per squalifica. Nella gara femminile oro al Giappone con il tempo di 2'53"89. Argento per l'Olanda e bronzo per gli Stati Uniti.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata