PSG, nove mesi di squalifica a Leonardo per aggressione arbitro

Parigi (Francia), 30 mag. (LaPresse) - Il direttore sportivo del Paris Saint-Germain, Leonardo, è stato squalificato per nove mesi dalla Commossione Disciplinare della Lega calcio francese per aver "spintonato" Alexandre Castro, arbitro della partita tra il club parigino e il Valenciennes. Lo si legge sull'edizione online de l'Equipe.

Il dirigente brasiliano, che ha rischiato fino a un massimo di un anno di squalifica, non potrà andare in panchina, nello spogliatoio dell'arbitro ed è sospeso da tutte le funzioni ufficiali. Il Paris Saint-Germain, che è stato anche penalizzato di tre punti nel prossimo campionato, ha la possibilità di presentare ricorso. Leonardo si era detto "sereno" al suo ingresso nella sede della Lega francese per l'audizione. "Sono felice di essere ascoltato", aveva aggiunto. Leonardo era arrivato nella sede della Commissione disciplinare intorno alle 18.30 al volante della sua auto ed era uscito dopo due ore.

Lo scorso 5 maggio, al termine della partita contro il Valenciennes, l'arbitro Castro aveva espulso il difensore del PSG Thiago Silva per avergli messo le mani addosso. Al ritorno negli spogliatoi - si legge sul sito de le Parisien - Leonardo, chiaramente arrabbiato, era stato immortalato dalle immagini di Canal + dare una spallata all'arbitro. Tale comportamento è sanzionato in base all'articolo 2.9 del codice di disciplina della Federazione calcio francese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata