Preolimpico di basket, Messina carico: Aggressivi contro la Tunisia
Inizia l'avventura per accedere alle Olimpiadi di Rio

Domani l'Italbasket inizia la sua avventura nel torneo preolimpico di Torino. Primo avversario sarà la Tunisia. "C'è grande entusiasmo intorno alla Nazionale, siamo grati ai tifosi per l'affetto che ci stanno dimostrando. Ora è arrivato il tempo delle gare che contano. In campo mi aspetto di vedere quello sui cui abbiamo lavorato in questo mese di raduno e che per larghi tratti abbiamo mostrato anche nelle amichevoli di preparazione. Dobbiamo avere accortezza offensiva, colpire gli avversari nei loro punti deboli e fare la partita in base alle nostre caratteristiche; in difesa voglio la stessa aggressività vista fin dal primo giorno di lavoro. Le squadre che vincono sono accomunate da una qualità: la disciplina in campo. Ogni giocatore sa quando lasciare spazio al compagno e quando prendersi le proprie responsabilità", ha detto in conferenza stampa il Ct Ettore Messina.

 "Non so se siamo al 100%, ma come uno studente ci siamo preparati seriamente; può sempre arrivare una domanda a trabocchetto, ma avendo studiato possiamo uscirne brillantemente - aggiunge - Tutte le avversarie del Preolimpico sono temibili, perché a livello internazionale non esistono giocatori scarsi. La differenza la fa il prendere la decisione corretta in un secondo in meno rispetto agli altri. Contro la Tunisia dobbiamo mostrare un atteggiamento aggressivo fin dal primo minuto ed essere pazienti in attacco: sarà necessario essere costanti durante l'intera gara e non cercare a tutti i costi di spaccare la partita nel primo quarto". L'ultima battuta è sulle condizioni di Marco Belinelli dopo la frattura dell'osso mascellare. "Domani avrà una visita di controllo: si è allenato con la squadra e ha tanta voglia di giocare, ma l'ok lo darà lo specialista", ha concluso.

DATOME: ITALIA CARICA. "Vista la formula del Preolimpico ogni partita sarà cruciale. In campo dobbiamo essere sicuri di quello che abbiamo preparato, credere nelle nostre qualità e avere fiducia. Questo gruppo è da tanti anni che si conosce e insieme stiamo facendo un continuo percorso di crescita. Ci sono tanti giocatori che in questa stagione hanno vinto il proprio campionato e vincere con il proprio club dà un bagaglio di esperienza in più che bisogna mettere al servizio della Nazionale. Siamo carichi e vogliamo dimostrare quello che valiamo. In campo nulla è scontato, daremo il massimo in tutte le partite". Così invece il  capitano dell'Italbasket, Gigi Datome.

MESSINA:QUI STO BENE. "Sto molto bene in Nazionale e con il presidente Petrucci abbiamo parlato della possibilità di continuare il percorso insieme; dobbiamo confrontarci anche con gli Spurs. Voglio però ringraziare Petrucci perché ha sempre sottolineato che la sua volontà è quella di rinnovare indipendentemente dal risultato del Preolimpico. Vuol dire che c'è riconoscimento per l'impegno e la qualità del lavoro che la squadra sta facendo" ha sottolineato il Ct dell'Italbasket, Ettore Messina, parlando del suo futuro alla guida degli Azzurri .

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata