Prandelli: San Marino test importante per i giovani della Nazionale

Bologna, 30 mag. (LaPresse) - "Abbiamo qualche piccolo problema di natura muscolare, 4-5 giocatori che dovrebbero recuperare, ma vogliamo capire se tutti danno la disponibilità, aspettiamo l'ultimo allenamento". Così Cesare Prandelli nel corso della conferenza stampa alla vigilia dell'amichevole della Nazionale contro San Marino allo stadio Dall'Ara di Bologna. "Abbiamo voluto questa partita perchè il programma prevedeva quattro giorni di lavoro con doppie sedute di allenamento e avevo bisogno di un test per provare quelli nuovi e vedere se possono essere inseriti anche a livello tattico in maniera veloce per la Confederations Cup. Di sicuro El Shaarawy, Montolivo e Barzagli non saranno della gara", ha aggiunto il ct.

Potrebbe toccare alla coppia Gilardino-Diamanti. "E' un'ipotesi, ieri l'abbiamo provata e penso che abbia anche funzionato. Qui ci sono 31 giocatori, più 5-6 che sono nell'Under 21 e che dovrebbero completare il numero dei 40 che seguiremo per il prossimo campionato. Tra questi c'è anche Aquilani, dal punto di vista tecnico su di lui abbiamo sempre ricevuto relazioni molto buone, il problema può essere la continuità con i problemi fisici che sta superando".

Poi il ct - si legge sul sito della FIGC - è tornato sul suo argomento preferito: "Fino al 7 giugno voglio parlare della Repubblica Ceca, per me è la partita più importante, adesso parlare della Confederations Cup può essere solo un disturbo. La lista dei giocatori verrà ufficializzata il 3 giugno, ma anche gli esclusi resteranno con noi fino alla vigilia della gara con la Rep.Ceca. Dai giovani in questi giorni ho avuto le risposte che mi aspettavo: in loro c'è grande entusiasmo, hanno un'incredibile voglia di fare di tutto e di più e infatti hanno accusato un po' di fatica a livello muscolare. Ma abbiamo visto le qualità e ricevuto buone conferme".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata