Prandelli: Grande partita. Balotelli bravo. De Sciglio: Che emozione

Ginevra (Svizzera), 21 mar. (LaPresse) - "Abbiamo fatto una grande partita. Dopo 30' sotto di due gol, la gara sembrava chiusa e siamo stati bravi. Abbiamo ricercato il gol, siamo stati in gara e abbiamo fatto cose abbastanza interessanti". Così ai microfoni di RaiSport Cesare Prandelli al termine dell'amichevole pareggiata dall'Italia per 2-2 contro il Brasile. Ottimi riscontri dal 4-3-3 schierato nella ripresa, il ct però frena: "E' un modulo interessante, ma serve tempo per lavorare. Riesci ad avere ampiezza e trovare l'uno contro uno, ma ci dobbiamo lavorare".

Prandelli parla anche di Balotelli: "Ha avuto delle opportunità, è stato bravo sul gol e si è creato altre occasioni. Ora però è importanre ritrovare le energie per martedì, perchè ci sono 3 punti importanti per le qualificazioni". Un ct azzurro soddisfatto anche per l'esordio dei vari De Sciglio e Cerci: "Hanno dimostrato personalità e qualità". Infine alla domanda su chi avrà più margini di miglioramento da qui alla Confederations Cup, Prandelli non ha dubbi: "Senza dubbio il Brasile".

DE SCIGLIO. "Siamo una grandissima squadra, l'abbiamo dimostrato strasera. Volevamo partire forte fin da subito e mettere in difficolta' il Brasile". Così il debuttante Mattia De Sciglio, commenta ai microfoni della Rai, il pareggio per 2-2 dell'Italia contro il Brasile. "Dopo lo 0-2 il ct ci ha detto di non buttarci un gol, che bastava un gol per riaprire la partita. Nel primo tempo abbiamo avuto tante occasioni che non abbiamo sfruttato", aggiunge il terzino milanista. De Sciglio non nasconde l'emozione per l'esordio da titolare in magliaa azzurra: "Ero abbastanza emozionato, ho cercato di fare le cose più semplici e giocare la palla per farla girare. Tutti mi hanno detto di stare calmo e di fare quello che so fare. Il gruppo mi ha accolto benissimo".

BONUCCI. "Mai una gioia. Ho provato a girarla, purtroppo è andata fuori di poco". Così un soddisfatto Leonardo Bonucci commenta ai microfoni di RaiSport, l'occasione da gol avuta durante Italia-Brasile 2-2 a Ginevra. Analizzando la partita, il centrale della Juventus dichiara: "Abbiamo mostrato buone individualità, meritavamo di vincere la partita. Purtroppo siamo riusciti solo a pareggiare ma abbiamo dimostrato di essere una grande Italia". Per Bonucci, "il Brasile è una grandissima squadra ma ha trovato anche una grandissima Italia, forse per questo è sembrato meno forte. Non ricordo una partita con così tante occasioni, ma non siamo stati bravi a finalizzare". Bonucci parla di un'Italia con "un'identità, un gioco preciso e la gara di stasera è la conferma del grande lavoro fattpo negli ultimi due anni". Per quanto riguarda gli esordienti: "De Sciglio è un grandissimo talento, oggi ha fatto delle grandissime diagonali. E' molto promettente. Cerci è entrato bene in partita all'esordio, ci ha permesso di creare sempre la superiorità numerica, ci ha dato un po' di sfrontatezza. Gli esordienti hanno fatto una grandissima partita".

GIACCHERINI. "Cerco sempre di farmi trovare pronto quando il mister ha bisogno di me. Il Brasile stasera mi ha fatto un'ottima impressione, certamente miglioreranno molto da qui al Mondiale e lo troveremo ancora più organizzato, hanno un mister che ha già vinto". Così Emanuele Giaccherini ai microfoni della Rai dopo il pareggio per 2-2 tra Italia e Brasile. "Il mister mi ha chiesto di disturbare i portatori di palla - spiega il centrocampista della Juventus - penso che sia andata bene e sono contento della mia prova ma anche di quella della squadra. Nel primo tempo abbiamo creato 6-7 palle gol e non è facile contro il Brasile, nella ripresa siamo stati bravi a recuperare i due gol". Un Giaccherini che dimostra anche a parole il grande attaccamento alla maglia azzurra: "Per giocare con la Nazionale farei anche il portiere. Era una battuta ma sicuramente sono a disposizione per fare qualunque cosa pur di vestire questa maglia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata