Prandelli: Faremo grande partita. Balotelli: Esultanza? Prima fare gol

Kiev (Ucraina), 23 giu. (LaPresse) - "Abbiamo preparato il match guardando l'Inghilterra ed abbiamo constatato che è una delle squadre europee più organizzate anche rispetto ad altre che si fanno tanta pubblicità", così Cesare Prandelli in conferenza stampa a Kiev. "Giocano in una media di 38-39 metri - ha aggiunto - dobbiamo essere bravi a rubare i tempi di gioco. Sono convinto che se li troviamo possiamo fare una grande partita". Il commissario tecnico ha specificato che: "Abbiamo le qualità giuste ed è arrivato il momento di dimostrarlo" aggiungendo che svelerà la formazione soltanto domani.

Il vero protagonista della conferenza stampa pre Inghilterra è stato però Mario Balotelli. "Se esulterò in caso di gol? Prima devo segnare poi vediamo", questo il suo esordio. "Spero che sia una bella partita - ha aggiunto - mi fa piacere giocare contro alcuni miei compagni di squadra, li conosco e loro conoscono me ma, anche se sono compagni, spero che perdano". L'attaccante del City ha spiegato di non temere nessuno all'interno della nazionale inglese lasciandosi anche andare ad un paio di divertenti siparietti. "Se vi farò divertire o arrabbiare? Ho solo intenzione di giocare questa partita e fare il massimo", ha risposto a chi gli chiedeva con quale atteggiamento entrerà in campo. Molto divertente anche la parte relativa al nome di "Peter Pan" affibiatogli in un'intervista dal suo procuratore Mino Raiola: "Penso di essere uomo, ma non ho bisogno di dirlo. Peter Pan lo dice Mino perché vuole essere simpatico. Posso esserlo perché in certe cose sono uno spirito libero ma mi sento più uomo che Peter Pan", ha detto. Infine una battuta sulla maglia italiana: "Mi ha emozionato fin da quando ero bambino", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata