Polveriera Barça: nervi tesi tra Messi-Luis Enrique, la 'Pulce' vuole addio del tecnico

Barcellona (Spagna), 7 gen. (LaPresse) - Sitazuone sempre più tesa in casa Barcellona. Lo scontro, ormai uscito allo scoperto, è tra Luis Enrique e la stella, Leo Messi. L'argentino non tollera più i metodi del tecnico, peraltro già nel mirino della dirigenza per gli ultimi risultati della squadra, certamente non quelli attesi. Secondo la radio 'Cadena Cope', la 'Pulce' avrebbe addirittura imposto un ultimatum al club: o lui, o Luis Enrique. Gli episodi di tensione tra Messi e l'ex allenatore della Roma, ormai, sono sempre più frequenti. 'As' racconta di come i due siano quasi arrivati alle mani durante un alenamento, mentre i tifosi ancora discutono della scelta del tecnico di lasciare l'attaccante argentino, oltre a Neymar, in panchina nel match di domenica scorsa perso contro la Real Sociedad.

- Il giorno dopo il match, poi, Messi non si è allenato con i compagni di squadra. Ufficialmente, recita la versione del Barça, per una gastroenterite: scusa che però non è riuscita a spegnere le voci che parlano di un rapporto ormai compromesso. Un braccio di ferro che rischia di compromettere la stabilità dello spogliatoio e che mette a dura prova la dirigenza, che non intende certo perdere il suo giocatore più rappresentativo. Oltre alla difficile coesistenza con Messi, però, Luis Enrique deve stare attento ai risultati: il destino dell'allenatore potrebbe decidersi nelle prossime due partite, domani contro l'Elche in Coppa del Re e domenica contro l'Atletico di Diego Simeone, in Liga.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata