Poker del Novara contro il Lanciano 4-1
Gli abruzzesi crollano sotto gli attacchi dei piemontesi che risalgono in classifica

Il Novara cala il poker sul Virtus Lanciano (4-1) e continua la propria risalita verso le primissime posizioni di classifica. Con la terza vittoria di fila, i piemontesi salgono al quarto posto in solitaria. Dopo tre risultati utili invece si ferma la corsa degli abruzzesi, attualmente penultimi insieme all'Ascoli con 14 punti conquistati. La prima frazione si segnala solo per due espulsioni, una per parte. Al 17' Gonzalez lascia in dieci il Novara per una manata rifilata a Bacinovic. Proprio il giocatore del Lanciano, già ammonito, in pieno recupero ristabilisce la parità numerica in campo per un ingenuo fallo di mano. Nella ripresa oltre arrivano anche le emozioni: al 7' Rodriguez sblocca il risultato dopo aver saltato il portiere della Virtus e insaccato a porta vuota. Al 19' Padovan si trova nel posto giusto sul tiro di Marilungo segnando il punto dell'1-1. Da lì in avanti inizia il monologo novarese. Al 31' Faragò è il più lesto ad avventarsi sul pallone dopo una bella parata di Casadei su Galabinov, due minuti dopo è proprio l'ex attaccante dell'Avellino a segnare il tris con un rasoterra chirurgico. Il Lanciano è stordito e al 42' arriva il poker finale con Corazza che capitalizza un'azione in contropiede del No

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata