Playoff scudetto, Virtus Roma in finale. Cantù ko 89-70 in gara 7

Roma, 6 giu. (LaPresse) - La Virtus Acea Roma si qualifica per la finale scudetto del campionato di basket, battendo in gara 7 delle semifinali playoff la Lenovo Cantù per 89-70. Domani sera i capitolini sapranno chi affronteranno in finale tra Siena e Varese. Trenta anni dopo lo storico scudetto del 1983 e a cinque anni dall'ultima finale giocata contro Siena, Roma torna a sognare il titolo di campione d'Italia. Una grande impresa per la squadra di coach Marco Calvani e del presidente Claudio Toti, al termine di una serie equilibrata e dalle mille emozioni.

La squadra di Trinchieri ha perso la grande occasione in Gara 6, quando dopo aver espugnato la Capitale in Gara 5, non è riuscita a chiudere in casa la serie. Partita con l'obiettivo di salvarsi o al massimo qualificarsi per i playoff, Roma ha costruito la sua grande stagione grazie alla definitiva consacrazione di Gigi Datome e ad un gruppo di americani ben assortito. In un PalaTiziano pieno in ogni ordine di posto, la Virtus ha impiegato due tempi e poco più per domare la resistenza di Cantù. In vantaggio di dieci all'intervallo, trascinata dai canestri dalla distanza di Goss, Roma ha piazzato l'allungo decisivo nel terzo periodo chiuso sul +-18.

Nell'ultimo periodo, Cantù prova a riaprire i giochi con il cuore di Aradori e la classa di Ragland, ma non basta. Un Lawal dominante sotto canestro, un grande Taylor e un canestro determinante di D'Ercole dalla distanza, regalano alla Virtus la vittoria e la qualificazione. Miglior marcatore della serata è Aradori di Cantù con 20 punti, 16 quelli di Ragland per i lombardi. Nella Virtus, invece, 18 punti di Taylor, 16 di Goss, 15 con 11 rimbalzi per Lawal, 14 per Jones e 9 per Datome. Roma domani potrà sedersi in poltrona a gustarsi gara 7 tra Varese e Siena. In caso di vittoria della Cimberio, sarà la capolista della regular season ad avere il vantaggio del fattore campo. In caso di impresa della Montepaschi, invece, il vantaggio del campo nella finale sarà per la Virtus Roma.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata