Playoff Nba, Chicago espugna Miami. S. Antonio piega Golden State

Miami (Florida), 7 mag. (LaPresse/AP) - Impresa dei Chicago Bulls che si impongono 93-86 in casa dei campioni del Mondo Miami Heat in gara 1 delle semifinali di Conference ad Est. Marco Belinelli è ancora una volta protagonista, con 10 punti, 7 rimbalzi, un assist e 2/6 da tre punti in 46' sul parquet. L'azzurro è decisivo nel finale, quando a 4' dalla fine segna una tripla che consente a Chicago di rimanere in scia agli Heat. Sotto 86-83 a due minuti dalla sirena, i Bulls piazzano un parziale di 10-0 che mette Miami ko. Nate Robinson trascina Chicago con 27 punti, 21 e 14 rimbalzi di Jimmy Butler, mentre Joakim Noah ne ha aggiunti 13. Chicago era sempre priva di Derrick Rose, Kirk Hinrich e Luol Deng per infortunio. Prima della partita LeBron James è stato premiato con il trofeo di MVP della regular season, premio vinto per la quarta volta in cinque anni. King James segna 24 punti e cattura 8 rimbalzi, ma non riesce ad evitare ai suoi la sconfitta. Non bastano a Miami anche i 14 punti di Dwyane Wade. Gara due è in programma mercoledì ancora a in Florida.

I San Antonio Suprs faticano più del dovuto per superare i Golden State Warriors 129-127 dopo due supplementari in gara 1 delle semifinali di Conference ad Ovest. Decisivo un canestro da tre punti di Manu Ginobili a 1.2 secondi dalla fine. Golden State ha avuto poi un'ultima chance con un tiro dalla distanza di Jarret Jack respinto dal ferro. Con Tim Duncan fuori per influenza, gli Spurs hanno recuperato uno svantaggio di 16 punti negli ultimi quattro minuti per forzare la gara ai supplementari con un parziale di 18-2. Non sono bastati ai Golden State Warriors i 44 punti e 11 assist con 6/14 da tre di un grande Stephen Curry. Spurs trascinati al successo da Tony Parker con 28 punti, 22 quelli di Green e 19 e 11 rimbalzi di Duncan prima di uscire. Ginobili chiude con 16 punti e 11 assist, ma è sua la firma sulla vittoria. "Era solo il secondo che riuscivo (canestro da tre, ndr) che riuscivo a mettere stasera. E' arrivato al momento giusto", ha dichiarato il 36enne giocatore argentino. Gara due è in programma dopodomani ancora a San Antonio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata