Platini: Ferguson un visionario. Juve: Un onore avere diviso campo

Manchester (Regno Unito), 8 mag. (LaPresse/AP) - "Il suo curriculum è quasi unico in una professione basata su risultati e che si concentra normalmente su soluzioni a breve termine piuttosto che a lungo termine. E' un vero visionario". Questo il commento del presidente dell'Uefa Michel Platini a proposito di Sir Alex Ferguson, che ha annunciato oggi il ritiro dopo 26 anni passati trascorsi sulla panchina del Manchester United.

BLATTER - "I suoi successi nel calcio lo pongono come uno dei 'grandi'. La sua longevità ai massimi livelli sarà mai ripetuta?". Così ha commentato invece il presidente della Fifa Sepp Blatter.

LIPPI - "Non me l'aspettavo. Non pensavo che dentro di sè avesse la voglia di smettere - ha raccontato invece Marcello Lippi ai microfoni di Radio Sportiva - Ci ho parlato tante volte anche negli ultimi anni e mi ha sempre detto che il calcio era la sua vita e che non aveva troppa voglia di tornare a casa dal 'comandante', ovvero sua moglie". "Una persona con la sua cultura, con la sua intelligenza e con la sua cultura può fare tutti i lavori che vuole - ha aggiunto l'ex ct della nazionale italiana - E' giusto che vada in giro per il mondo per rappresentare il calcio, non solo lo United".

JUVENTUS - "In bocca al lupo Sir Alex, è stato un onore aver diviso il campo con lei". Anche la Juventus si unisce ai tanti omaggi che il mondo del calcio sta dedicando in queste ore al manager del Manchester United Alex Ferguson. "Quando questa mattina è stata ufficializzata la sua decisione di lasciare a fine stagione - prosegue il club - quelle parole sono subito tornate alla mente. Perché, evidentemente, nella recente vittoria della sua 13° Premier League, la 20° dello United, nei 38 trofei, tra cui due Champions, conquistati nei 26 anni a Manchester, c'è anche un po' di Juve: quella voglia di vincere dei bianconeri di cui parlava, Ferguson è riuscito a trasferirla alla sua squadra, portandola ai vertici del calcio mondiale".

"Con il suo United - si legge in conclusione - la Juve ha dato vita a partite memorabili e, quando le due squadre si troveranno ancora di fronte, sarà tremendamente strano non vederlo seduto in panchina a guidare i suoi uomini, ma sarà bello ricordare insieme quelle sfide del passato".

RONALDO - "Grazie di tutto, capo", queste le parole pubblicate su Twitter dall'attaccante, che ha postato un'immagine di lui accanto al tecnico risalente al periodo nelle file dei Red Devils.




© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata